Ottobre 22, 2021

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cosa è successo quando questi americani hanno comprato case di contrattazione in Italia

(CNN) – Comprare una casa abbandonata in un piccolo paese italiano disabitato è una cosa che attira l’attenzione di molti viaggiatori, soprattutto nel Paese europeo dove sono tantissimi i progetti abitativi di contrattazione avviati negli ultimi anni.

Mentre le restrizioni di viaggio del governo 19 pongono molte sfide per gli acquirenti, alcuni sono stati in grado di recarsi in città più di una volta per assicurarsi che la casa giusta fosse assicurata e i locali di Latraniko sono scioccati dall’improvviso interesse per la loro città.

Sebbene le case in vendita qui siano leggermente più costose, con prezzi che vanno da $ 10.000 a $ 30.000 e presenti in uno dei più popolari schemi abitativi in ​​euro, la differenza principale è che queste case abbandonate non hanno bisogno di essere ristrutturate.

In effetti, la maggior parte è in buone condizioni. Alcuni sono pronti per essere occupati, altri sono in qualche modo riorganizzati e alcuni addirittura sono dotati di mobili.

Forse sorprendentemente, molte case sono state demolite nei mesi successivi all’annuncio del progetto.

Frank Cohen, un giornalista freelance americano in pensione di New Haven, è rimasto così colpito da Latroniko che ha deciso di acquistare tre case nel quartiere storico della città.

Il primo era un immobile pronto di 65 metri quadrati, per il quale ha pagato 20.000 euro, e il secondo era una casa in buone condizioni con le stesse condizioni.

Tuttavia, un terzo, che costa significativamente meno del terzo 6.000, richiederà un prodotto completo.

“Questo è il migliore al mondo”

Tra coloro che hanno fatto irruzione nelle case abbandonate a Latronico c’erano Frank Cohen e sua moglie Ann.

Per gentile concessione di Frank Cohen

Mentre lo splash nelle tre case di un fatiscente villaggio italiano può sembrare serio per alcuni, Cohen dice di essersi innamorato di Latroniko, situato nell’elegantissimo Parco Nazionale del Polino.

“È quasi impossibile trovare una città amorevole o accogliente”, dice della città, famosa per i suoi bagni caldi e l’aria salubre.

“Le persone sono molto brave. Noi siamo [he and his wife Ann] Non si può andare da nessuna parte senza essere serviti caffè espresso, granchio o amaro lugano. Si dorme meglio qui che negli Stati Uniti. “

“Latronico sta cambiando la vita. Qui ci sono i mondi migliori.”

Cohen fu il primo straniero a sbarcare in città e celebrò i suoi nuovi beni. La proprietà principale di lui e di sua moglie Ann è un appartamento recentemente dipinto negli anni ’40, con balconi e terrazze panoramiche, caffè mattutino, drink al tramonto e vista sulle stelle estive.

Disposta su due piani, la casa è dotata di un ampio garage di tre piani dall’altra parte del vicolo, separato da un garage, un ripostiglio per la legna e una cantina e vecchie fiasche e un forno per la pizza.

Cohen vuole trasformarlo in una guest house.

Dicono che ora abbiano tutti i mobili originali, compresa una lavatrice e un letto king-size, per garantire che la casa non perda il suo carattere italiano quando i due americani si trasferiscono.

“La nostra casa era molto più intelligente di quanto pensassimo inizialmente”, afferma Cohen. “Penso che sia lì che le persone sono [the house is] Certo, devono vivere un po’ nelle loro case prima che tutto diventi “americano”. “

Quando la loro casa è pronta per vivere, la coppia ha in programma di rifare le piastrelle o dipingere una delle stanze per aggiungere il loro marchio.

Sebbene inizialmente fossero “interessati” all’opportunità di acquistare una delle tante case da un euro sul mercato nelle città italiane negli ultimi anni, Cohen ha cambiato idea quando si è reso conto di quanto lavoro e denaro ci sarebbero stati. Coinvolto.

READ  Germania, Italia e Polonia tra la dozzina di candidati nella "lista verde" del Regno Unito

Test finale

L'appartamento di Cohen è composto da un edificio separato di tre piani con un seminterrato con forno per pizza.

L’appartamento di Cohen è composto da un edificio separato di tre piani con un seminterrato con forno per pizza.

Per gentile concessione di Frank Cohen

“Considerando il deposito garantito e i tempi di ristrutturazione significativi, volevamo una casa occupata che non fosse solo per le vacanze”, spiega Cohen.

Hanno in programma di vivere a Latronico entro la metà dell’anno.

Secondo Cohen, la ristrutturazione della terza casa sarà un progetto a lungo termine ed è interessato a ottenere una percentuale significativa di finanziamenti dal governo italiano per miglioramenti significativi.

Dopo aver acquistato quella prima casa a Latroniko, Cohen si è immediatamente precipitato da un barbiere locale per “tastare il polso della città” per un taglio di capelli.

Per convincerlo di aver scelto la giusta città italiana, bastarono l’atmosfera confortevole e la vivace conversazione al barbiere, ed era grato di avere una casa in cui potesse offrire un forte contrasto con la propria terra.

“Ci sono molte città negli Stati Uniti che sono cinque o dieci volte più grandi e solo un quinto o un decimo della vita notturna”, afferma Cohen.

“[I’m] Non vedere grandi SUV ovunque e nessuna catena di fast food. Ho già ricevuto progetti per la Fiat Panda 4×4 per esplorare le strade strette.

La splendida posizione di Latroniko, “in mezzo al nulla, in mezzo al nulla”, vicino ai tre mari e alle varie aree, e ai vini del sud, ha giocato un ruolo importante nella sua decisione.

Una delle cose che Cohen ama di più della vita qui è che considera cenare nei vicoli quando fa caldo come una valida alternativa ai barbecue americani in giardino.

Anche i garofani di cioccolato appena sfornati a mezzanotte e le frequenti mostre di cibo e arte hanno dimostrato di essere grandi attrazioni.

Sebbene Cohen non abbia rimpianti per aver scelto il piano casa di Latronico, ammette che il processo di acquisto non è semplice.

Lui e sua moglie hanno scoperto rapidamente che avevano bisogno di aiuto con le sfide linguistiche e burocratiche da qualcuno che sapeva come superare gli ostacoli lungo la strada.

READ  Sia la Lega Nord che i fratelli italiani hanno vacillato

Sfide burocratiche

La famiglia Kessler voleva acquistare una villa nell'ambiente rurale di Latroniko.

La famiglia Kessler voleva acquistare una villa nell’ambiente rurale di Latroniko.

Per gentile concessione di Michael Kessler

Per fortuna il vicesindaco della città Vincenzo Castellano ha contribuito a semplificare le procedure burocratiche, di difficile comprensione per gli stranieri.

“Le principali difficoltà nell’affrontare le pratiche burocratiche sono gli apostoli del contratto di vendita [certificates,] Capire l’italiano in documenti tecnici come domande e contatti bancari”, spiega Cohen.

“Hai davvero bisogno di praticare la tua lingua italiana con la gente del posto che è interessata a praticare l’inglese con te per superare la barriera linguistica.”

Ma ci saranno sempre alcuni problemi di comunicazione.

“Ho adorato il vino all’anice con i nostri biscotti, che si chiama anice”, spiega Cohen. “Ma ho preso l’ananas perché non era pronunciato correttamente.”

Sebbene Cohen abbia scelto una casa (o tre) nel quartiere storico di Latraniko, molte proprietà sono disponibili nel suo ambiente rurale scarsamente popolato.

Michael Kessler, un chirurgo di Washington, D.C., è stato in grado di ottenere una bella villa in periferia per soli 40 40.000.

La casa su due piani, di 100 mq, è collegata da un sentiero privato coperto da ulivi, peri, arachidi e ciliegi.

Dopo aver scelto la casa, ha deciso di acquistare un appezzamento di terreno in più nelle vicinanze per far divertire i suoi tre figli come parco giochi all’aperto.

Kessler afferma che la villa è stata ristrutturata dai suoi ex proprietari prima della vendita, quindi non sono necessari lavori di ristrutturazione.

All’interno, i tetti in legno, il pavimento in pietra rossa e i controvasi sono realizzati con le famose pietre di Latroniko, estratte dalle cave vicine.

L’ingresso ha un ampio patio in cotto multicolori con lavello in pietra adatto per grigliate.

Nonostante la casa fosse fornita al momento dell’acquisto, Kessler e sua moglie Rona decisero di possedere tutti i vecchi mobili (tranne il comò) e la cucina.

“Volevamo andare nei negozi di mobili e attrezzature locali per sostenere l’economia locale”, afferma.

“Ma è già molto vivibile. Ho comprato pentole, padelle e lenzuola per far capire quando torneremo con i nostri bambini per festeggiare il Natale quest’anno”.

‘Questa è la regola’

Michael e Rona Kessler in Basilicotta.

Michael e Rona Kessler in Basilicotta.

Per gentile concessione di Michael Kessler

Kessler spiega che acquistare una villa chiavi in ​​mano con elettricità e acqua corrente è molto più probabile che acquistare una casa da un euro che richiederà una ristrutturazione totale per la sua famiglia, che secondo lui sarà un po’ di più.

Prima di selezionare la proprietà, ha visitato il sito web “La tua casa a Latroniko” e ha cercato su Google la sua posizione esatta.

“Gli amici dicevano che eravamo pazzi”, dice Kessler. “Mia moglie ha scelto la stessa casa che ho scelto io. Questa è la regola.

“Viviamo in una grande città, quindi è bello essere tranquilli e naturali, rilassarsi e spegnere i telefoni. Speriamo che i bambini imparino l’italiano”.

Come Cohen, il processo di acquisto di Kessler è stato molto lento e complicato. Dice che ha dovuto richiedere un codice di previdenza sociale italiano per aprire un conto in banca per comprare una casa e pagare le tasse.

“Le vendite funzionano in modo diverso rispetto agli stati”, afferma Kessler. “Il nostro incontro con il notaio è stato in due lingue, inglese e italiano, e abbiamo sopportato tre ore di scartoffie.

“Negli stati di solito si incontra un avvocato solo 10 minuti prima della firma definitiva del contratto. Tutti i documenti sono preparati in anticipo e devi verificare i dettagli come nomi propri, quantità di denaro e tutti sono d’accordo. Per l’azione”.

Poiché il terreno separato vicino alla villa è stato acquistato da un altro proprietario, ha dovuto ripetere l’intero processo due volte.

“Trovare tutto questo da solo sembra molto intimidatorio”, ammette. “Devi trovare qualcuno sul campo per semplificare le procedure e aiutarti a superare l’intera faccenda”.

Tuttavia, Kessler era soddisfatto del sistema fiscale italiano. La tassa di proprietà per la sua villa era incredibilmente bassa, appena 350 euro all’anno, che a suo dire è molto bassa rispetto alla cifra che spende per la sua seconda casa negli Stati Uniti.

“In Italia, è interessante vedere come, contrariamente agli stati, l’imposta si basi sulla dimensione degli edifici, non sulla terra, il che rende ancora più economico acquistare proprietà a basso costo”, ha affermato Kessler.

La villa si trova nel sud Italia e la tassa è molto più bassa rispetto al resto del paese, il che si è rivelato un vantaggio.

Cohen afferma che molti stranieri non sono contenti dell’opportunità di trasferirsi nella loro città e la popolarità delle case vuote ha suscitato un rinnovato interesse da parte degli abitanti dei villaggi che in precedenza potrebbero essersi sentiti depressi.

Secondo Cohen, vari locali si sono avvicinati a Latroniko dicendo che volevano andarsene, ma vedere l’entusiasmo degli stranieri per la città ha cambiato la loro prospettiva.

Consiglia a ogni viaggiatore interessato ad acquistare una casa qui di sbizzarrirsi il più possibile e di abbracciare i ritmi lenti del sud Italia.

“Non cercare di importi da solo [patterns] Date le circostanze, “aggiunge Cohen”. Altrimenti, proverai a mangiare alle sei in ristoranti chiusi come fanno alcuni americani. “

READ  25hour apre il primo hotel in Italia - HospitalityNet