Ottobre 22, 2021

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Germania, Italia e Polonia tra la dozzina di candidati nella “lista verde” del Regno Unito

Un importante analista di dati afferma che nove paesi europei dovrebbero essere spostati dalla “lista ambra” alla “lista verde” dei paesi isolati.

Robert Boyle ritiene che le destinazioni chiave in Germania, Italia e Polonia meritino la categoria a basso rischio del governo del Regno Unito, il che significa che i viaggiatori non devono isolarsi quando arrivano nel Regno Unito.

Anche Austria, Bulgaria, Lettonia, Lituania, Slovacchia e Svizzera sono candidate.

In un blog, I migliori consigli per i prossimi cambiamenti nelle classificazioni dei viaggi nei paesi, Mr. Boyle stima inoltre che Canada, Hong Kong e Taiwan soddisfino i criteri della lista verde.

Il Segretario dei Trasporti Grant Shops farà le ultime mosse tra le categorie “semaforo” giovedì 15 luglio.

Attualmente ci sono solo pochi posti possibili nella lista verde del governo. Ad eccezione di Gibilterra, il resto delle isole, tra cui Palerix, Malta, Madeira, Bermuda, Islanda e molti altri paesi e territori caraibici in Spagna.

Per milioni di viaggiatori britannici che sono stati completamente vaccinati, passare dall’ambra al verde sarebbe inappropriato: Dal 19 luglio, le vittime del servizio sanitario nazionale non dovranno più isolarsi quando torneranno nel Regno Unito.

Ma il governo esclude chiunque sia stato vaccinato all’estero, siano essi cittadini britannici o meno.

L’industria dei viaggi è desiderosa di aumentare il numero di località della lista verde.

Mr Boyle scrive: “Cercare di prevedere quali cambiamenti farà il governo nelle classificazioni si è rivelato un gioco da ragazzi.

“Ma armato di dati in qualche modo completi in anticipo, ho intenzione di fare un altro tentativo.

L’autore è un ex direttore strategico della IAG, la società madre della BA. Ha “invertito l’ingegneria” l’assegnazione del governo del Regno Unito per cercare di identificare i criteri esatti utilizzati per l’isolamento.

READ  Covid: l'Italia ha raggiunto l'obiettivo di vaccinare completamente l'80% delle persone di età superiore ai 12 anni

Crede che il nuovo tasso di prova di sette giorni dovrebbe essere di 20 o meno per 100.000 abitanti; Test positivo 1,5 percento o meno; E uno o più tassi di test per 1.000.

Secondo Mr Shops, gli alti tassi di vaccinazione e il sequenziamento genetico sono fattori significativi per l’idoneità alla lista verde, mentre essere una posizione per un importante hub internazionale è un segno di uno status di “lista rossa”.

Boyle ritiene che Albania, Bosnia, Ungheria, Kosovo, Macedonia settentrionale, Romania e Serbia siano ammissibili per la lista verde, ma potrebbero essere escluse a causa della mancanza di sequenziamento genetico.

Nota: “Non c’è dubbio che i viaggiatori dalla Scozia al Regno Unito corrono maggiori rischi quando si tratta di variazione delta”.

Ma è ottimista sul fatto che il Canada entrerà nella categoria a basso rischio: “È difficile trovare il miglior candidato per la lista verde.

“Le autorità canadesi continuano a consentire ai cittadini britannici di entrare in Canada. Ma Australia e Nuova Zelanda fanno lo stesso e sono nella lista verde. “

La lista rossa, che richiede l’isolamento dell’hotel, include attualmente Emirati Arabi Uniti, Turchia e India, tutte destinazioni popolari con forti legami con il Regno Unito.

Secondo Boyle, il candidato per passare dal rosso all’ambra è il Bahrain. Crede che Fiji, Indonesia e Sierra Leone potrebbero essere trasformate da rischio medio ad alto.

Un altro esperto di dati Covit, Tim White, aveva precedentemente avvertito che il Messico potrebbe passare dall’ambra al rosso.

lui twittato: “I nuovi dati di Covid-19 in Messico sono oggi in aumento del 45 percento.

Fortunatamente la crescita è stata costante e non si è deteriorata.

READ  Da Italy Air Transport Airport a Alitalia Loyalty Rewards

“Non penso ancora che sia ad alto rischio nella lista rossa di giovedì, ma potrebbe esserlo in altre tre settimane”.

I ministri sottolineano che tutte le decisioni sono prese su base puramente scientifica sulla base della consulenza del Centro comune per la biosicurezza.