Dicembre 8, 2021

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Messico ha recuperato tre oggetti d’antiquariato rubati all’Italia e messi all’asta

Il Messico venerdì ha rilanciato una campagna globale per recuperare tre antichità rubate all’Italia, paese latinoamericano, e messe all’asta. Arte e monumenti.

È un vaso di terracotta decorato con oggetti di oltre 2.300 anni, figure umane e due volti umani di porcellana.

I pezzi sono stati sequestrati durante l’ispezione dell’unità per la conservazione del patrimonio culturale italiano. Artefatti Per l’asta, hanno detto i funzionari. Un’indagine italiana ha scoperto che le merci venivano esportate illegalmente dal Messico Del Messico Ministro degli Affari Esteri.

Leggi di più | La Canoa Maya, scoperta nello Yucatan, in Messico, ha più di mille anni

“Chi compra questi pezzi, chi li contrabbanda, è colpevole. Se compri qualcosa che viene rubato ne condividi la responsabilità”, ha detto il ministro degli Esteri messicano Marcelo Efrard a un evento a Roma. Artefatti.

Secondo il ministero degli Esteri messicano, dal 2013 l’Italia ha rimpatriato in Messico 650 antichità e oggetti religiosi.

“Questa è giustizia, questa è cultura globale. Dobbiamo recuperare gli oggetti che appartengono a un paese”, ha detto su Twitter il generale italiano Roberto Ricardi, che ha guidato il gruppo che ha restituito i manufatti.

A settembre, il Dipartimento di Stato del Messico, con l’aiuto di investigatori statunitensi, ha recuperato documenti rubati legati al vincitore dell’asta Hernan Cortes.

Segui altre storie Facebook e Twitter

Questa storia è stata pubblicata dal feed di Wire Agency senza apportare modifiche al testo. È cambiato solo il titolo.

Chiudi la storia

READ  Inside Europe: come Jose Mourinho vuole ricreare il precedente successo in Italia con la nuova Roma