Dicembre 8, 2021

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Stilisti di spicco per il rinascimento della moda italiana

L’Italia è stata a lungo la patria di alcuni dei più grandi protagonisti della moda, tra cui Giorgio Armani, Gucci, Fendi e altri. Ora il paese sta vivendo un rinascimento creativo, con un nuovo gruppo di designer che ispirano la sua esposizione di design, mettendo la collaborazione e la comunità in prima linea. Incontra i nomi che plasmano il futuro della capitale della moda

Marco Rambaldi

Uno sguardo dal pacchetto SS22 di Marco Rambaldi © Piotr Niepsuj

Rambaldi Cresciuto nella periferia di Bologna, ha studiato fashion design all’Università IUAV di Venezia e ha lavorato da Dolce & Gabbana prima di tornare nella sua città natale nel 2017. “Non devi dipendere interamente da una città in particolare per costruire un’attività di successo”, afferma Rambaldi a proposito della sua decisione di aprire un negozio nella periferia di Bougainville a Bologna, piuttosto che nella sua tradizionale capitale della moda, Milano.

Reggiseno in maglia Marco Rampalti, 257, pantaloncini in maglia, 257 e pantaloni fatti a mano, 1,140

Reggiseno in maglia Marco Rampalti, 257, pantaloncini in maglia, 257 e pantaloni fatti a mano, 1,140

Abito a forma di reggiseno Marco Rambaldi, € 500, e Top in maglia con cuori arcobaleno, € 263

Abito a forma di reggiseno Marco Rambaldi, € 500, e Top in maglia con cuori arcobaleno, € 263

Il senso di libertà della vita di provincia circondato dalla natura promuove le sue collezioni di abbigliamento ready-made, che spesso includono maglie vibranti e giacche punch. Il patrimonio culturale di Bologna è legato ai valori del giovane designer: “È conosciuto come un luogo con una forte storia e comunità LGBTQ+”, afferma. “La rappresentazione è tutto – ecco perché esiste il marchio – e l’Italia è molto indietro nel rappresentare razze e generi diversi”. Rambaldi si assicura di sfoggiare i suoi pezzi luminosi, contemporanei, caleidoscopici e le toppe stampate su corporature ed età. E genere.

Maglieria locale per Marco Rompalti

Marco Rampalti © Lavoro a maglia locale per l’archivio Marco Rampalti

La coerenza è tessuta nel suo lavoro, utilizzando filati riciclati per creare il suo stile di lavoro a maglia a mano da artigiani locali invecchiati. “Speriamo di ampliare l’umore della gente, sia celebrativo che inclusivo”.

Media

Le gemelle di Media Giulia e Camila Venturini

Media © Le sorelle gemelle di Piotr Niepsuj, Giulia e Camilla Venturini

Fondata nel 2018 dalle gemelle di 33 anni Julia e Camila Venturini, l’unica shopping bag in stile Tod ha portato al successo il marchio di accessori. Le sorelle sono cresciute in una piccola città sul Lago Carta prima di essere portate a Milano, Parigi e New York, dove Julia lavorava. Carta igenica, Rivista fondata da artisti Mauricio Catalano E fotografo Pierpolo Ferrari, Camila ha lavorato con Ari Marcopolos negli Stati Uniti.

Media pelle-rottame Hannah Buy, 406
Media pelle-rottame Hannah Buy, 406

“Sapevamo di voler lavorare sul nostro progetto, ma non avevamo un piano”, dice Camila del loro marchio, che è arrivato dopo un’opportunità con un artigiano italiano. Media – prende il nome dal film di Pierre Paulo Pasolini del 1969 – ripreso da Selfridge, annovera oggi Beyonc மற்றும் e Gigi Hadid tra i suoi fan. Con la proficua collaborazione di Judith Bernstein e del fotografo I Goldin, la semplicità del suo stile distintivo è servita come tela bianca anche per i provocatori del mondo dell’arte. “Avevamo una forte comunità di artisti e musicisti intorno a noi, e sicuramente ci hanno aiutato a farci notare”, afferma Giulia.

Design originale Clip da cintura delle dimensioni di una sigaretta, rospi giganti biodegradabili e negozio di compensato realizzato con pelle morta – tutto made in Italy. Per quanto riguarda ciò che verrà dopo: “Siamo un forte marchio sussidiario; guarderai occhiali da sole e scarpe”.

Carmio

Cardigan in mohair Carmio, 650

Cardigan in mohair Carmio, 650

Il lavoro del designer Jezabelle Cormio è profondamente italiano, nonostante il suo passato: è nato a New York e cresciuto a Roma da padre italo-croato e madre italo-americana prima di studiare alla Royal Academy of Fine Arts di Anversa.

“Penso che sia più patriottico di quanto pensassi”, ride il trentenne. “Non avevo intenzione di avviare un marchio di maglieria, ma ho incontrato un esperto di ricamo che lavora con sua madre e sua nipote in una piccola azienda di famiglia e ho pensato che le tecniche fossero incredibili – sembrava solo una coincidenza. Quindi ora creiamo un sacco di pizzi e lavorare a maglia insieme Riduce l’estetica – Le doppie scatole lavorate a maglia sono rifatte in camicie al neon, taschini sul petto e ritagli provocanti posizionati sulla guancia.

Maglia in mohair Carmio, 460

Maglia in mohair Carmio, 460

“Introdurre un marchio giovane in Italia è impegnativo”, aggiunge. Però, Carmio Crescendo rapidamente, ha attirato il sostegno di Gucci, invitandola a partecipare al GucciFest, festival cinematografico dedicato ai talenti emergenti, e conservando Carmio nel suo concept store, Gucci Vault. “C’è voglia di vedere qualcosa di nuovo dall’Italia. Penso che ne facciamo parte.

Soleggiato

Loris Messina e Simone Rizzo, co-fondatori di Sunnei

Loris Messina e Simone Rizzo, co-fondatori di Sunnei

I fondatori Loris Messina e Simone Risso sono alle spalle nel settore delle vendite e dell’esposizione. Soleggiato Con un semplice comando nel 2014: riflettere lo spirito solare associato all’Italia, ma con una contraddizione bonaria (il nome del marchio dall’italianizzazione di “Sunny” è stato scelto ascoltando la carta del 1968 di Stevie Wonder durante il viaggio.) “Il il senso dell’umorismo è importante per noi”, afferma Risso Punch. , Soupy crea collezioni in combinazione con silhouette e lookbook divertenti.

Uno sguardo dal pacchetto SS22 di Sunny

Uno sguardo dal pacchetto SS22 di Sunny

Torta Lapulette verde chiaro solare, 770

Torta Lapulette verde chiaro solare, 770

Dalla sua introduzione, il marchio milanese è cresciuto da etichetta di abbigliamento a hub di lifestyle olistico. Questa visione ha guadagnato loro seguaci globali e un investimento di 6 milioni di euro dal Fondo Moda e Lifestyle avanguardie. “Ora siamo a un punto di svolta”, afferma Rizo, aggiungendo che il futuro di Sunny sta nel supportare i giovani creatori italiani per sostenere la reputazione globale del Paese. “Vogliamo sviluppare la motivazione per creare tutti”. Ovvero, una community di fotografi, artisti e architetti – anche ricchi milanesi – seppur low budget – in mostra in tre gallerie: Bianco Sunny, Palasina Sunny e Via Vela. “Molte delle cose che facciamo sono creare una comunità che crediamo sia il futuro della moda”, afferma Risso.

Jivinaya

La fondatrice di Jivinaya Marisa GV Seok

La fondatrice di Givinaya Marisa GV Seok © Ko Hunciol

Marisa GV Seok abbraccia la ricca tradizione del design italiano, ma produce gioielli che descrive come “un po’ divertenti e strani” in un batter d’occhio. Da quando l’ho presentata Jivinaya Nel 2015, la 32enne, nata in Corea e cresciuta in Italia, ha incontrato i fan della stilista Rihanna, che indossava le perle d’acqua dolce dipinte di Seouk, dua liba, post malone e vis caliph.

Orecchini con perle Givinaya, smalto e zirconi, $ 298

Orecchini con perle Givinaya, smalto e zirconi, $ 298

Orecchini Jiwinaia con finte perle e zirconi, $ 160 (Disponibile da gennaio 2022)

Orecchini Jiwinaia con finte perle e zirconi, $ 160 (Disponibile da gennaio 2022)

Seok parla a un consumatore digitale di prima generazione connesso a livello internazionale che vende appeal grafico dei suoi design: stili surrealisti con cabochon in outsourcing, perle dipinte a mano e orecchini: “Mi sono perso per favore chiama mamma”. Sebbene l’approccio di Seok sia giocoso, il suo metodo di formazione include una laurea in design di gioielli presso la Central St. Martins e un’esperienza nella classificazione dei diamanti negli Stati Uniti. Ha rispetto per la qualità e l’artigianato. “È molto tradizionale in Italia, ma è anche un punto di forza; il meglio delle migliori fabbriche è qui e penso che provare a creare qualcosa di diverso ti aiuterà a distinguerti.

Con collezioni co-prodotte dallo studio di animazione DreamWorks, dalla fotografa Petra Collins e da Eastback, a Seoc è anche merito di aver portato l’artigianato italiano in collaborazioni globali. Le carte hanno anche i gioielli più raffinati, con la firma lampeggiante di Givinaya.

READ  Il team di Royal Caribbean costruirà un nuovo cantiere navale a Ravenna, Italia