Con Dan Hurley che resta alla UConn, dove andranno LeBron James e i Lakers da qui?

Dan Hurley ha rifiutato il lavoro di allenatore dei Lakers per rimanere l’allenatore capo dell’UConn, secondo Adrian Wojnarowski di ESPN. Quindi, chi dovrebbe essere il principale obiettivo tecnico dei Lakers in futuro? E LeBron James sarà ancora un Laker la prossima stagione? I nostri scrittori NBA intervengono.


Vincenzo Buona Volontà: Se pensavi che avrebbe lasciato la UConn per quel circo, e per di più un lavoro senza uscita, ho una proprietà sulla spiaggia a Detroit da venderti – a dicembre. Ora, questo significa che Hurley è un ergastolano? Nessuno può dirlo. Potrebbe tirare un Brad Stevens quando nessuno pensava che avrebbe lasciato Butler, e il numero trapelato indica dove una squadra più vicina a casa avrebbe dovuto iniziare a puntare.

Jake Fisher: Gran parte della voce nel settore degli allenatori era che i profondi legami della famiglia di Hurley con la costa orientale si sarebbero rivelati troppo forti per permettergli di fuggire da una dinastia in erba per la California. Il fatto che i Lakers non abbiano presentato un’offerta da padrino – i sei anni dichiarati, 70 milioni di dollari non sono così sconcertanti rispetto a qualcuno che sta già guadagnando un sacco di soldi – probabilmente non sarebbe stato sufficiente a cambiare le sue circostanze.

GLENDALE, ARIZONA - 08 APRILE: Il capo allenatore Dan Hurley dei Connecticut Huskies segnala ai suoi giocatori durante la partita del campionato di basket del National College contro i Purdue Boilermakers allo State Farm Stadium l'8 aprile 2024 a Glendale, Arizona.  (Foto di Mitchell Layton/Getty Images)GLENDALE, ARIZONA - 08 APRILE: Il capo allenatore Dan Hurley dei Connecticut Huskies segnala ai suoi giocatori durante la partita del campionato di basket del National College contro i Purdue Boilermakers allo State Farm Stadium l'8 aprile 2024 a Glendale, Arizona.  (Foto di Mitchell Layton/Getty Images)

Dan Hurley tornerà alla UConn e sparerà a tre. (Foto di Mitchell Layton/Getty Images)

Ben Rohrbach: Non sorpreso. È un concerto NBA senza uscita, legato a LeBron James, 40 anni, a cui saranno dovuti più di 50 milioni di dollari la prossima stagione. Non sta migliorando in una Western Conference che vanta Nikola Jokić, Luka Dončić, Anthony Edwards e Shai Gilgeous-Alexander. I Lakers sono 123-123 nelle ultime tre stagioni. Il successo per Hurley a Los Angeles sarebbe stato un’apparizione alle finali della Western Conference, lo stesso ottenuto da Darvin Ham. Il successo per lui alla UConn potrebbe significare storia, e i soldi tra le due opzioni si sono rivelati non così diversi.

Kristen Peek: Hurley rifiutò il lavoro di capo allenatore al Kentucky e un accordo redditizio per i Lakers, tutto nella stessa offseason. Ha anche convinto Alex Karaban, uno dei suoi migliori giocatori, a tornare per il suo anno da junior e, se ciò non bastasse, gli Huskies stanno portando una delle prime 10 classi di reclutamento guidate da Liam McNeeley a cinque stelle. Il ritorno di Hurley è una grande vittoria per il basket universitario e non importa quanto fosse vicina la decisione in ogni caso, ha fatto la mossa giusta per tornare a Storrs.

READ  40 La migliore spinning bike del 2022 - Non acquistare una spinning bike finché non leggi QUESTO!

Dan Tito: Mossa intelligente. Perché rimanere invischiato nel pasticcio dei Lakers quando sei sulla strada per fare la storia come la prima squadra dopo l’UCLA tra la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70 a vincere tre campionati nazionali consecutivi? Per quanto allettante fosse l’offerta, aveva tutta la leva per consentire alla UConn di sostenere il camion della Brinks.

Dan Devine: Congratulazioni a Dan Hurley per quello che immagino sarà un enorme, enorme aumento da parte dell’Università del Connecticut. E, naturalmente, a tutti coloro che hanno trovato il modo di occuparsi durante il fine settimana tra Gara 1 e Gara 2.


Fischer: È sempre sembrato che questo lavoro fosse quello di JJ Redick da perdere. I Lakers, secondo vari resoconti, sono innamorati delle somiglianze tra il fatto di aver tirato fuori Pat Riley dalla cabina di un’emittente prima che iniziasse una carriera leggendaria come allenatore e personale dei giocatori. Ha chiaramente un legame con LeBron James e un vero desiderio di unirsi ai margini.

Sbirciare: JJ Redick ottiene il mio voto. Questa è stata la narrazione dietro le quinte per tutto il tempo e, indipendentemente dal fatto che l’interesse di Hurley fosse fumo o meno a causa dell’attuale ruolo di Redick come analista di gioco per le finali NBA, ora è percepito come l’opzione secondaria e, immagino, la migliore. adatto al lavoro.

Questo contenuto incorporato non è disponibile nella tua regione.

Divino: Con l’avvertenza che il successo del coaching riguarda molto di più il 99% del lavoro che facciamo non vedere oltre l’1% di playcall, gestione della rotazione, utilizzo del timeout, ecc., che facciamo:

Se l’idea è quella di trovare qualcuno con esperienza e reputazione di mente offensiva creativa che abbia contribuito a costruire unità produttive, efficienti e vincenti su quel lato della palla… forse David Adelman, fuori dallo staff dei Nuggets? Dopotutto, i Lakers hanno potuto osservare da vicino l’efficacia del piano di attacco di Denver negli ultimi due anni. O forse Sam Cassell, una volta conclusa la stagione dei Celtics? Pochi assistenti nella lega sono ampiamente rispettati come Cassell, la cui buona fede include una carriera stellare di 15 anni da giocatore con tre titoli NBA, seguiti da 15 anni come assistente, con lunghi periodi come luogotenente capo di Doc Rivers prima di unirsi a Joe. Mazzulla su quella che potrebbe presto essere una squadra dei Celtics vincitrice del campionato.

READ  I Golden State Warriors Draymond Green sono tornati ad allenarsi per la prima volta dall'inizio di gennaio

In caso contrario: magari vedi se Frank Vogel è interessato. Gli allenatori affermati del campionato sono difficili da trovare, sai?

Tito: Sembra JJ o il fallimento. Se Redick passa, sarà probabilmente un assistente esperto ad affrontare una pressione simile a quella di Darvin Ham e Frank Vogel.

Rohrbach: Immagino che JJ Redick? Era in cima alla loro lista prima della tempesta di notizie su Hurley. Non pretendo di sapere chi può trasformare i Lakers in un serio contendente, ma so una cosa: chiunque sia dovrebbe chiedere la stessa offerta di sei anni da 70 milioni di dollari che i Lakers avrebbero presentato a Hurley.

Avviamento: Chi diavolo lo sa? Alcune persone nella lega pensano che JJ Redick non vorrà essere coinvolto in questo circo e che non vorrà essere una seconda scelta, ma vuole allenare. I Lakers sembrano molto incuriositi da lui per qualsiasi motivo e l’attenzione si sposterà facilmente su di lui. Perché, chi altro? Il ciclo di coaching è quasi terminato e Redick fa un podcast con… LeBron James.


L'attaccante dei Los Angeles Lakers LeBron James si riposa in campo durante la prima metà di Gara 4 di una serie di playoff del primo turno di basket NBA contro i Denver Nuggets sabato 27 aprile 2024 a Los Angeles.  (AP Photo/Mark J. Terrill)L'attaccante dei Los Angeles Lakers LeBron James si riposa in campo durante la prima metà di Gara 4 di una serie di playoff del primo turno di basket NBA contro i Denver Nuggets sabato 27 aprile 2024 a Los Angeles.  (AP Photo/Mark J. Terrill)

LeBron James ha una player option con i Lakers. (AP Photo/Mark J. Terrill)

Sbirciare: Fatto. La famiglia James si trova molto a suo agio a Los Angeles e lo stesso LeBron ha detto di essere felice come Laker. Le stelle si stanno allineando affinché suo figlio, Bronny, si unisca a lui nei Laker viola in oro come prima coppia padre-figlio a condividere il campo nella storia della NBA con i Lakers che hanno la 17a e la 55a scelta nel draft. Il figlio più giovane di LeBron, Bryce, sarà all’ultimo anno della Sierra Canyon High School e non ha senso sradicare la famiglia e trasferirsi altrove quando è così vicino alla pensione.

READ  40 La migliore elettrostimolatore 2018 del 2022 - Non acquistare una elettrostimolatore 2018 finché non leggi QUESTO!

Divino: Fatto. Ha trascorso la maggior parte degli ultimi dieci anni trasferendo ogni aspetto della sua vita professionale e personale a Los Angeles. Non credo che all’improvviso deciderà di rinunciare, ad esempio, a fare squadra con Joel Embiid, o altro. Penso che LeBron sarà un Laker finché non si ritirerà… il che, dato il suo attuale livello di produttività, dovrebbe arrivare dopo che avrà giocato una o due stagioni con il figlio di Bronny, LeBron III.

Avviamento: Fatto. Perché dove altro sta andando? Vuole vincere o incassare il premio più grande? Esercitare la sua più grande influenza o giocare con suo figlio? Tutti gli ordini del giorno sono contrastanti e il modo più semplice e pulito per realizzarli tutti è restare a Los Angeles, con i Lakers. Chi otterrà 50 milioni di dollari in cap se James arriverà davvero col cappello in mano alla loro porta? A quest’ora quelle ruote avrebbero bisogno di essere messe in moto, e ci sono state pochissime voci a riguardo. Certo, poteva fare qualsiasi cosa, POTREBBE andarsene. Ma non lo farà.

Rohrbach: Fatto. Andare altrove significherebbe quasi certamente un taglio significativo dello stipendio. Inoltre, James sembra avere il controllo totale dei Lakers. Potrebbero persino assumere il suo co-conduttore del podcast come prossimo allenatore. Arruolaranno sicuramente suo figlio, Bronny, se sarà disponibile al No. 55 scelta. Gli concederanno un prolungamento mostruoso quest’estate. I suoi affari, la sua casa e la sua famiglia sono a Los Angeles. Cos’altro avrebbe senso se non inseguire un anello come membro terziario di un contendente esistente?

Fischer: Fatto. Tanto per cominciare, non c’è altro punto di atterraggio logico. James non sta prendendo il minimo per unirsi a Phoenix o abbandonare la nave per sperare che Joel Embiid possa rimanere in salute durante una corsa post-stagionale. Firmerà a Detroit? Orlando? Andiamo, forza.

Tito: Fatto. La vita personale e gli affari di LeBron sembrano radicati a Los Angeles. Il punto di atterraggio di Bronny potrebbe cambiare le cose in futuro, ma i Lakers pagheranno LeBron qualunque cosa voglia per rimanere in offseason. È uno dei pochi giocatori nella storia della NBA la cui maglia verrà ritirata da tre squadre, e non immagino che possa unirsi a un’altra squadra Appena Ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto