Ottobre 6, 2022

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il bronzo di Donadello si trasferisce in una nuova mostra in Italia | Mostre

La collezione di bronzi scolpiti dal maestro rinascimentale Donadello è stata trasferita per la prima volta dalle chiese italiane dove le ha fondate 600 anni fa, quindi saranno esposte in una mostra rivoluzionaria a Firenze.

Tre dei quattro pezzi, una statua, una statua e due porte in bronzo della Cattedrale di Ciana e del Battesimo di San Lorenzo a Firenze sono riportati all’antico splendore utilizzando tecniche che vanno dallo scalpello al rilevamento dell’ago del porcospino fino alle debolezze strutturali.

Questa sottile attività si svolge prima della prima esposizione di tutte le maggiori opere dello scultore fiorentino Donadello (1386-1466), considerato il primo genio del Rinascimento.

Dal 19 marzo 2022 al 31 luglio, Bargello in Fondazione Palazzo Strozzi e Firenze espone circa 130 sculture, dipinti e disegni presso il marmo più famoso di Donadello, il David, con oltre 50 crediti dai principali musei e istituzioni del mondo.

La cerimonia del bronzo di Erode al Duomo di Siena è stata rimossa
La cerimonia del bronzo di Erode al Duomo di Siena è stata rimossa. Foto: Opificio delle Pietre Dure

Il rilievo bronzeo di fama mondiale dell’artista erodiano e due statue alte 50 cm dal fonte battesimale del Duomo di Siena, le porte bronzee della Sacrostia Vecchia de San Lorenzo della Basilica di Firenze. San Lorenzo.

Nessuna di queste opere ha mai viaggiato dalle chiese originarie che Donadello le fondò nel XV secolo.

Nonostante la sfida di spostare la mostra a parte, Donadello, il supervisore della mostra, ha affermato che il revival è stato “contento che le mostre siano state nominate”. [Donatello] Finora questo è stato fatto principalmente visualizzando copie o limitando la selezione originale a pochi pezzi.

“Si tratta di attività molto sottili per l’eccellente valore storico, artistico e culturale delle opere, ma anche per le dimensioni delle opere”, ha aggiunto un portavoce.

Donato de Niccol டி di Betto Party è nato a Firenze. ItaliaNel 1386 Donadello, figlio di un artigiano, padroneggiava il marmo, la pietra, il bronzo, la terracotta, il legno, lo stucco, il rame inciso, la cartapesta, la pasta vitrea e la porcellana.

Il pannello in bronzo dorato di 60 cm per 60 cm del Banchetto di Erode, una delle opere più importanti dell’artista fiorentino, mostra diverse scene di un soldato inginocchiato che presenta la testa di Giovanni Battista al re Erode su una lastra d’oro. I musicisti sono sullo sfondo, mentre Erode si allontana inorridito, mentre due bambini fuggono, uno dei quali si imbatte in una scena raccapricciante.

Una delle statue del fonte battesimale del Duomo di Siena è pulita da una penna di riccio.
Una delle statue del fonte battesimale del Duomo di Siena è pulita da una penna di riccio. Foto: Opificio delle Pietre Dure

Dopo il successo ottenuto con questo rilievo nel 1427, Donadello divenne il beniamino della famiglia Medici, che gli commissionò la costruzione delle porte di bronzo della Basilica di San Lorenzo, che fu completata tra il 1434 e il 1442. Ogni porta pesa 80 kg. La Basilica è il luogo di sepoltura di tutti i membri importanti della famiglia Medici.

Le porte di Socratesia Vecchia, la fede virtuosa dell’idolo, e il rilievo della festa di Erode furono portati nei laboratori di Opio delle Petre Tour a Firenze per il restauro prima di essere portati nel sito espositivo.

Termografie, o immagini termiche, sono state utilizzate per evidenziare le debolezze strutturali nel lavoro. Con il passare del tempo il rame nella lega di bronzo in lavorazione è diventato verde, soprattutto al centro delle due porte dove le persone ancora le aprono.

Le sculture sono state ripulite dalla polvere utilizzando spazzole a setole morbide e lavate con acqua minerale bollita, solventi organici o soluzione di bicarbonato. Borchie, strumenti in plexiglas, aghi da riccio e altri strumenti in legno tenero venivano usati per pulire e rifinire piccoli lavori su metallo. Alla fine è stato utilizzato uno strato di cera microcristallina per fornire una protezione a lungo termine. La statua della Virtù Speranza sarà restaurata dopo la mostra.

Un portavoce ha affermato che il trasferimento delle opere alla mostra è stato effettuato con grande cura e con la massima cura.

“Le opere sono collocate in gradi speciali preparati secondo gli standard del museo e sono gestite da vicino per garantire la sicurezza delle opere”, ha affermato. “Le scatole sono dotate di un sistema di chiusura adatto al lavoro. Il trasporto viene effettuato con mezzi refrigerati dotati di adeguati ammortizzatori.

Lo Stadlich Museum di Berlino ospiterà la propria edizione della mostra dal 2 settembre 2022 all’8 gennaio 2023 e il Victoria and Albert Museum di Londra terrà la sua mostra nel 2023. Ma le opere del Duomo di Siena e della Basilica di Firenze in San Lorenzo non lasciano l’Italia.

READ  40 La migliore bici elettrica 500w del 2022 - Non acquistare una bici elettrica 500w finché non leggi QUESTO!