Il primo ministro italiano Giorgia Meloni concederà un nuovo mandato alla nomina di Draghi alla CDP

(Bloomberg) – Il governo italiano si prepara a conferire un nuovo mandato di tre anni al finanziatore statale Dario Scanavico, scelto con cura dall’ex primo ministro Mario Draghi.

Il premier Giorgia Meloni ha deciso di mantenere Scanabico alla guida di Casa Depositi e Prestiti Spa, uno degli incarichi più importanti della sua amministrazione di destra, hanno riferito fonti informate.

CDP, il finanziatore statale, svolge un ruolo importante nel plasmare il panorama aziendale italiano. Con un patrimonio di circa 500 miliardi di euro (541 miliardi di dollari), fa impallidire molte delle banche quotate italiane e detiene partecipazioni significative in società leader tra cui il colosso petrolifero Eni SpA, il gigante delle telecomunicazioni Telecom Italia SpA, il costruttore navale Fincantieri SpA, l’operatore postale Poste Italiane SpA e Power Italiana SpA. Responsabile di fase Terna SpA.

Un rappresentante del ministero delle Finanze con sede a Roma ha rifiutato di commentare. CDP non è stato immediatamente disponibile per un commento.

La nomina del prossimo consiglio d’amministrazione dell’istituto di credito statale potrebbe essere rinviata a dopo le elezioni europee di giugno, dove i cittadini hanno chiesto di restare anonimi discutendo di discussioni riservate. Si prevede che il partito Fratelli d’Italia di Meloni otterrà ottimi risultati nei sondaggi, aumentando la sua forza all’interno della coalizione di governo.

Scannapieco è stato nominato da Draghi capo della Banca centrale europea prima di assumere la carica di premier nel 2021. Un nuovo mandato a capo del CDP potrebbe essere un segnale da parte di Meloni per rassicurare i mercati sulla politica economica del suo governo.

Sotto il governo di Maloney, la posizione di vertice del prestatore statale è diventata più importante del solito, poiché il primo ministro è intervenuto in modo significativo negli affari aziendali.

READ  EOLO, partner di TIM, lancia i servizi FWA nelle 'aree bianche' d'Italia

Meloni ha messo il suo management al centro delle recenti operazioni, dalla vendita della rete fissa di Telecom Italia alla fusione della compagnia aerea ITA Airways con la tedesca Deutsche Lufthansa AG.

Come molti dei suoi predecessori, Meloni ha nominato persone a lui vicine alla guida di alcune delle società italiane controllate dallo Stato. La sua decisione di mantenere Scannapieco potrebbe essere un segnale che sta cercando di trovare un equilibrio tra politica e continuità aziendale.

Storie come questa sono ancora disponibili Bloomberg.com

©2024 Bloomberg LP

Sblocca un mondo di vantaggi! Dalle newsletter intelligenti al monitoraggio delle scorte in tempo reale, alle ultime notizie e al newsfeed personalizzato: è tutto qui, a portata di clic! Registrati adesso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto