Agosto 9, 2022

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La polizia ha picchiato una banda di trafficanti di migranti su barche dalla Turchia all’Italia.

Atene, 21 gen. (Reuters) – La polizia greca afferma che la polizia europea ha rimosso una rete criminale che contrabbandava milioni di euro di migranti dalla Turchia in Italia, principalmente via mare.

La Grecia e l’Italia sono in prima linea nella crisi migratoria in Europa, iniziata nel 2015. Mentre la maggior parte degli immigrati e dei rifugiati migra tipicamente dalla Turchia alle vicine isole greche, il numero di persone che arrivano in Italia dalla Turchia via mare è in aumento dal 2020. Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati.

Ventinove persone sono state arrestate in raid in Albania, Grecia e Italia il 19 gennaio, ha detto la polizia greca giovedì scorso. Ha affermato che la rete funzionerà in tutti e tre i paesi, inclusa la Turchia, dall’inizio del 2020.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Europol, l’organizzazione di polizia europea che ha sostenuto l’operazione, ha affermato che almeno 1.100 migranti sono stati rapiti da una rete di circa 80 persone che si ritiene abbiano guadagnato “cento milioni di euro”.

La maggior parte dei trasferimenti dalla Turchia all’Italia è avvenuta via mare, principalmente con navi da crociera, comprese le barche, ma anche via terra dalla Grecia all’Albania attraverso l’Italia. I rapitori hanno addebitato circa 5.000 euro a persona.

Alcune delle barche usate sono state rubate da zone della Grecia occidentale e il gruppo in Turchia stava reclutando e addestrando capitani principalmente dall’Ucraina, afferma il rapporto della polizia greca.

Il mese scorso, più di 30 richiedenti asilo sono annegati e molti altri sono scomparsi in una serie di tre naufragi in Grecia in pochi giorni. Secondo la Guardia Costiera, i sopravvissuti erano diretti in Italia.

Relazione di Carolina Dakaris; Modifica Toby Chopra

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.