Agosto 20, 2022

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

live news

La Turchia avverte tutti i paesi di non permettere alle navi da guerra di passare attraverso lo Stretto di Turchia

Il presidente francese Emmanuel Macron, al centro, presiede lunedì il Consiglio di Difesa all'Eliseo di Parigi.
Il presidente francese Emmanuel Macron, al centro, presiede lunedì il Consiglio di Difesa all’Eliseo di Parigi. (Yoan Valat/Piscina/AP)

Un portavoce dell’Eliseo francese afferma di temere che i civili ucraini saranno presi di mira “su larga scala” in un’invasione russa.

Le preoccupazioni sono state rivelate durante una conferenza stampa con i giornalisti, lunedì, dopo una telefonata del presidente francese Emmanuel Macron con il presidente russo Vladimir Putin.

Il portavoce ha anche espresso la sua disponibilità a sostenere le aspirazioni dell’Ucraina di aderire all’Unione europea nel mezzo dell’escalation dell’offensiva russa in Ucraina.

Quanto alla telefonata tra Macron e Putin, il portavoce ha osservato che “è auspicabile preservare tutte le opzioni possibili per cercare di uscire dall’attuale vortice”.

Un portavoce del palazzo ha descritto Putin come “seguendo la logica dell’attacco. Quindi, nella situazione attuale, ci sono rischi molto seri di vedere la Russia espandere le sue operazioni a costi umani, politici, strategici ed economici significativi”.

Dopo una domanda di follow-up, il portavoce ha aggiunto: “Ci sono buone ragioni per temere che i civili saranno presi di mira in modo estensivo e senza precauzioni dai russi”.

Un portavoce dell’Eliseo ha anche commentato la richiesta pubblica del presidente ucraino Volodymyr Zelensky che l’Unione europea consideri di accettare l’Ucraina come membro.

“C’è un consenso tra noi sul fatto che l’Unione europea uscirà trasformata da questo calvario, da questa crisi”, ha affermato la portavoce. “In questo contesto, penso che tutti siano ben consapevoli del fatto che l’Ucraina è un Paese nel cuore dell’Europa, che l’Ucraina è un Paese il cui destino è importante per noi, la sua scelta democratica è importante per noi e vogliamo che essere in grado di sostenere le sue aspirazioni”.

READ  La Cina adegua e riadatta il suo abbraccio alla Russia nella crisi ucraina

Tuttavia, hanno diretto il sostegno del palazzo osservando che “dobbiamo stare attenti a non fare promesse che non possiamo mantenere, non solo all’Ucraina, ma anche a tutti i paesi della Russia che hanno strette relazioni con l’Europa, che sono essi stessi paesi europei”.