Dicembre 3, 2022

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le proposte giuste dell’Italia tre candidati presidenziali come stallo persistono

  • Il Presidente ha un ruolo chiave nella politica italiana
  • Il PM Draghi tra i principali contendenti al posto potente
  • Secondo scrutinio sicuramente inconcludente
  • Proposte di centrodestra viste con scarse possibilità

ROMA, 25 gen. (Reuters) – I legislatori italiani hanno iniziato martedì un secondo turno di votazioni per eleggere un nuovo capo di stato, ma sembrava certo inconcludente con i partiti apparentemente non più vicini a trovare un candidato reciprocamente accettabile.

Sebbene il primo ministro Mario Draghi rimanga la scelta più probabile, le preoccupazioni che la sua promozione a presidente possa mandare in frantumi la sua coalizione di governo e innescare elezioni nazionali anticipate hanno complicato le sue prospettive.

Di conseguenza, la corsa per il prestigioso ruolo di sette anni è spalancata, con i leader politici che tengono negoziati dietro le quinte per colmare le loro divergenze.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Cercando di sbloccare la situazione, i partiti di centrodestra hanno proposto tre possibili candidati alla carica di capo dello Stato: l’ex presidente del Senato Marcello Pera, l’ex sindaco di Milano Letizia Moratti e Carlo Nordio, magistrato in pensione ammirato dai conservatori.

“Non siamo qui per imporre nulla a nessuno… speriamo che questi nomi vengano ricevuti con la volontà di discuterne”, ha detto ai giornalisti il ​​leader della Lega Matteo Salvini.

A differenza degli Stati Uniti o della Francia, dove i presidenti vengono eletti con votazione popolare, in Italia circa 1.009 parlamentari e rappresentanti regionali hanno scelto il nuovo presidente a scrutinio segreto, che a volte i leader di partito faticano a controllare.

Il centrodestra ha più elettori nel ballottaggio presidenziale rispetto al blocco di centrosinistra, ma nessuna delle due parti ha abbastanza voti per sfondare il proprio candidato, il che significa che sarà necessaria una sorta di accordo di compromesso.

READ  40 La migliore idee regalo di natale per bambini da 5 del 2022 - Non acquistare una idee regalo di natale per bambini da 5 finché non leggi QUESTO!

Il centrosinistra ha promesso di discutere le proposte di centrodestra “senza pregiudizi”, ma il trio di nomi proposto è apparso privo del necessario appello trasversale.

“E’ una lista che si propone di abbattere e permetterci di andare verso un nome comune”, ha detto l’analista politico e sondaggista Lorenzo Pregliasco.

PIÙ BIANCHI

Dopo il voto inconcludente di lunedì, un secondo turno è iniziato alle 15:00 (1400 GMT), con la maggior parte dei legislatori e dei delegati regionali pronti a votare ancora una volta a schede bianche, un modo per giocare sul tempo mentre i loro leader decidono cosa fare.

Il presidente è una figura potente in Italia. Ha l’ultima parola nel nominare il primo ministro ed è spesso chiamato a risolvere le crisi politiche nella terza economia più grande della zona euro, dove i governi sopravvivono in media appena un anno.

Un candidato prescelto ha bisogno della maggioranza dei due terzi in uno qualsiasi dei primi tre turni di votazione, con la soglia abbassata alla maggioranza assoluta nei turni successivi. Il Parlamento prevede di tenere una votazione al giorno.

Fino a poco tempo, era considerato quasi una certezza che Draghi si sarebbe trasferito al palazzo presidenziale, ma di recente le sue prospettive si sono attenuate, con alcuni politici che sostenevano che avrebbe dovuto rimanere primo ministro per evitare l’instabilità durante la crisi del COVID-19.

I commentatori politici affermano che Salvini sta manovrando dietro le quinte per cercare di assicurarsi posizioni più importanti per il suo partito della Lega in un nuovo governo se Draghi dovesse diventare presidente. Salvini ha negato questo.

READ  40 La migliore saint barth borse del 2022 - Non acquistare una saint barth borse finché non leggi QUESTO!

Anche se Draghi rimane primo ministro, lui stesso ha avvertito che il suo governo potrebbe comunque crollare se i partner della coalizione non riusciranno a mettersi d’accordo su un candidato presidenziale.

Se, come prevedibile, le proposte iniziali di centrodestra falliscono, nomi alternativi fluttuati sui media includono la presidente del Senato Elisabetta Casellati, l’ex presidente della Camera Pier Ferdinando Casini e l’ex premier Giuliano Amato.

Alcuni politici hanno detto di volere che il presidente uscente Sergio Mattarella accetti un secondo mandato. Finora lo ha escluso.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

la scrittura di Gavin Jones e Crispian Balmer; Montaggio di Raissa Kasolowsky e Tomasz Janowski

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.