Ottobre 6, 2022

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le prospettive del settore danni in Italia e Regno Unito differiscono dal resto d’Europa: Fitch

Secondo Fitch Ratings, le prospettive del settore assicurativo per i principali mercati assicurativi danni europei nel 2022 sono per lo più neutrali, con l’Italia e il Regno Unito che rappresentano le uniche eccezioni.

L’agenzia di rating ha inoltre osservato che nella maggior parte dei mercati, gli aspetti positivi, come le migliori condizioni di prezzo per le linee di attività commerciali, sono per lo più in linea con gli aspetti negativi, come l’aumento dell’inflazione dei crediti e bassi rendimenti degli investimenti.

In Italia, invece, le prospettive del settore danni sono in peggioramento poiché prevediamo un aumento della frequenza dei sinistri, in particolare per quanto riguarda l’assicurazione auto.

Nel Regno Unito, anche le prospettive del settore per il mercato delle compagnie danni stanno peggiorando, in parte a causa delle nuove regole di tariffazione, ma le prospettive del settore per il mercato assicurativo di Londra stanno migliorando, riflettendo il miglior prezzo per le linee commerciali, che dominano il business.

Fitch ha riferito che in Italia l’attività di guida ei sinistri assicurativi auto sono particolarmente fortemente correlati con l’attività economica.

Durante le restrizioni di blocco, l’auto è diminuita drasticamente a causa della scarsa attività di guida ed è stata ben al di sotto dei livelli normali, tuttavia Fitch prevede che quest’anno torni ai livelli pre-pandemia mentre la ripresa economica continua.

Tuttavia, Fitch prevede anche che le tariffe premium del paese difficilmente tengano il passo. Riteniamo che gli assicuratori siano riluttanti a aumentare i premi, dato il contesto competitivo dei prezzi e le aspettative dei clienti in merito a sconti a seguito di sinistri bassi durante la pandemia.

READ  Qatar Airways Holidays presenta gli ultimi pacchetti vacanza in Italia

Ha inoltre osservato che è probabile che la redditività della sottoscrizione si indebolisca di conseguenza, esacerbata dall’aumento dell’inflazione dei sinistri.

Nel Regno Unito, le prospettive settoriali contrastanti per il mercato delle compagnie danni e per il mercato assicurativo londinese riflettono i diversi profili di credito dei due mercati.

Per il mercato delle società danni del Regno Unito, le prospettive del settore si stanno deteriorando, a seguito dell’aspettativa dell’agenzia di rating che l’elevata inflazione dei sinistri, un aumento della frequenza dei sinistri verso i livelli pre-pandemia e le nuove regole sui prezzi ridurranno la redditività.

Il divieto della Financial Conduct Authority sulle strategie di doppia tariffazione, entrato in vigore all’inizio dell’anno, costringerà gli assicuratori a rivedere le proprie strategie di tariffazione e distribuzione per le assicurazioni auto e famiglie.

Le misure includono l’obbligo per le aziende di offrire ai clienti esistenti prezzi di rinnovo non superiori al prezzo equivalente per nuove attività e misure per rendere più facile per i clienti rifiutare i rinnovi automatici.

Il settore dovrebbe aspettarsi che le nuove regole portino a margini più bassi per gli assicuratori nel 2022.

Per il mercato assicurativo londinese, le prospettive del settore sono in miglioramento, grazie ai continui miglioramenti delle condizioni di prezzo per le linee commerciali, che sosterrebbero la redditività di sottoscrizione sottostante. Diversi assicuratori hanno segnalato aumenti percentuali a due cifre dei prezzi nel 2021.

Fitch ritiene che questi siano stati guidati dalle preoccupazioni del mercato per l’inflazione, l’elevata attività catastrofica e le crescenti perdite dovute all’assicurazione informatica a causa di richieste di ransomware.

Gli assicuratori danni in tutti i mercati potrebbero risentire negativamente del persistere degli attuali livelli elevati di inflazione. L’ipotesi di base di Fitch è che l’inflazione elevata sia di breve durata, ma se l’inflazione supera significativamente le aspettative di Fitch nei prossimi due anni o più, gli assicuratori potrebbero dover affrontare pressioni sui margini nelle loro linee di business a coda corta e carenze di riserva nelle loro linee a coda lunga.

Stampa amichevole, PDF ed e-mail