• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

© 2020 golfmag.it Tutti i diritti riservati

Adam Scott dubbioso sul golf alle Olimpiadi


L'Australiano Adam Scott fomenta ancora i suoi dubbi sul golf come sport olimpico.

Il golf è tornato come sport olimpico alle Olimpiadi di Rio del 2016, poi vinte dall'Inglese Justin Rose, con Stenson argento e Kuchar bronzo ma quella edizione non era stata molto presa in considerazione dall'elite del golf mondiale in quanto si trattava di una location scomoda e nel mezzo della stagione golfistica.


Tokyo sarà il luogo che ospiterà la edizione del 2020 e diversamente dalla edizione precedentemente citata sembra che ci saranno più giocatori a contendersi la gloria della medaglia olimpica.

In ogni modo, il numero 26 del Mondo Adam Scott, che non aveva rappresentato l'Australia a Rio, crede che il golf possa crescere molto come sport per il fatto di essere alle Olimpiadi e che il pubblico si appassionerà ma, non capisce il perchè uno sport di tradizione e per natura molto diverso dagli sport più classici possa far parte delle Olimpiadi.

" Sarà un grande successo, ma non ho ancora capito il senso di mettere il Golf come sport olimpico" ha detto Scott intervistato in un podcast Australiano.

Il dibattito non finirà di certo qui e saranno molti i giocatori a snobbare la manifestazione di Tokyo ma non c'è dubbio che dietro a questa scelta c'è la voglia di portare il golf a diventare uno sport più mainstream, conosciuto e seguito da tutti e non c'è manifestazione migliore delle Olimpiadi.