• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

© 2020 golfmag.it Tutti i diritti riservati

Altro finale da dimenticare per Mcilroy

Rory McIlroy ha detto che rimarrà paziente dopo che un altro round finale fiacco alle Hawaii di domenica ha pagato le sue possibilità di vittoria al Sentry Tournament of Champions.



Rory Mcilroy era riuscito a fare 3 ottimi giri ed arrivare in contetion con Gary Woodland, che era il leader dopo la giornata di sabato.


Invece, il round finale si è trasformato in una battaglia a doppio senso tra Woodland e il vincitorer del torneo Xander Schauffele, che ha rubato lo spettacolo con uno spettacolare round di -11 sotto il par di giornata,62.


McIlroy, nel frattempo, non è riuscito a fare meglio di un giro in 72 a -1 di giornata, a otto colpi da Schauffele e quarto posto a parimerito - il peggior risultato dei primi 10 classificati a Kapalua.


"Il mio atteggiamento è stato molto meglio oggi. Non sono riuscito a spingere, sono stato molto paziente ", ha detto McIlroy ai giornalisti.

"Ovviamente avrei potuto ottenere un punteggio migliore, ma ho fatto quello che volevo, mi sono dato un sacco di possibilità, non sono riuscito a imbucare".


Peccare nel ultimo giro dopo aver giocato per 3 giorni alla grande sta diventando un po 'un ritornello familiare per McIlroy che l'anno scorso ha dovuto guardare da posizioni privilegiate Patrick Reed, Tiger Woods, Justin Thomas e Francesco Molinari vincere rispettivamente il Masters, il Tour Championship, il WGC-Bridgestone Invitational e il BMW PGA Championship - tutti i tornei con cui Mcilroy aveva chiara occasione di vittoria.


"E 'solo qualcosa con cui dovrò insistere, continuare a mettermi in queste situazioni", ha detto domenica.

Rory dovrà iniziare veramente a cambiare rotta, è solamente la prima gara stagionale e non bisogna allarmarsi più di tanto ma sicuramente Mcilroy dovrà guardarsi meglio le spalle e iniziare a giocare ad un livello più alto.