• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

© 2020 golfmag.it Tutti i diritti riservati

Duello da sogno al TPC Southwind, McIlroy VS Koepka, spettacolo assicurato



Si è concluso nella notte italiana il terzo giro del terzo appuntamento del World Golf Championships stagionale, il FedEx-St. Jude Invitational 2019 in corso sul percorso del TPC Southwind di Memphis, in Tennessee (Stati Uniti). La terza giornata ha modificato in maniera importante la classifica provvisoria e con uno stellare giro in 62 colpi (-8) si è portato al comando il fuoriclasse nordirlandese Rory McIlroy (-12). Il giocatore britannico, già vincitore del torneo nel 2014, ha messo a segno nove birdie e un solo bogey prendendosi la prima posizione con uno spettacolare finale (quattro colpi guadagnati nelle ultime cinque buche) e mettendosi in ottima posizione per riscattare la delusione del taglio mancato all’Open Championship la scorsa settimana.



La classifica è comunque ancora molto corta e numerosi sono coloro che possono ancora puntare al titolo, a cominciare dallo statunitense Brooks Koepka (-11), n.1 del ranking mondiale e sempre protagonista nei grandi appuntamenti, e dall’inglese Matthew Fitzpatrick (-10), partito al comando ma scivolato al terzo posto con un terzo giro in 69.

Perfettamente in lotta per un risultato di prestigio anche il terzetto in quarta posizione composto dallo svedese Alex Noren, dallo spagnolo Jon Rahm e dall’australiano Marc Leishman (-9), con un colpo di vantaggio su un secondo terzetto formato dallo statunitense Billy Horschel, dal danese Thorbjorn Olesen e dall’inglese Ian Poulter (-8) in settima posizione. Maggioranza americana nel gruppetto al decimo posto composto da Webb Simpson, Justin Thomas (vincitore lo scorso anno), Bubba Watson e dall’inglese Tommy Fleetwood (-7), reduce dal secondo posto all’Open Championship. Tra coloro che invece non sono riusciti a trovare il gioco migliore e occupano le posizioni di coda della classifica sorprende la presenza dell’australiano Adam Scott (+2) e degli statunitensi Bryson DeChambeau (+3) e Keegan Bradley (+7). Francesco Molinari ha deciso di rinunciare all’appuntamento per ricaricare le batterie in vista della seconda parte della stagione.