• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

© 2020 golfmag.it Tutti i diritti riservati

Hatton batte l'oscurità e Schwab e si aggiudica il suo secondo Rolex Series


Dopo 4 buche di playoff l'Inglese Tyrell Hatton si aggiudica il Turkish Airlines Open 2019

Infinita. Questo è quanto sembrata la fase finale del torneo turco, penultima sede delle Rolex Series, campionato dell'European Tour con un montepremi di oltre 7 milioni di euro di cui 2 solo al vincitore.


Forse i soldi in palio erano talmente tanti da mettere troppa pressione nei volti dei giocatori e forse questo fattore ha influenzato i più giovani, l'americano Kurt Kitayama e l'austriaco Matthias Schwab che hanno pagato a caro prezzo la freddezza e l'esperienza che alla fine ha messo in campo Hatton, accompagnata ovviamente da tanta fortuna.


Per Hatton questo è il 4 successo sull'European Tour e il secondo nelle Rolex Series, l'inglese ha dovuto dare il meglio di se nelle buche di playoff che tra l'altro sono state quelle giocate da più giocatori (6 uomini) nella storia dell'European Tour. Due Birdie e due Par hanno permesso di battere prima Kitayama e poi Schwab che inspiegabilmente fa bogey proprio alla ultima buca.


Hatton, N.48 dell'ordine di merito mondiale ora si posizionerà in sesta posizione nella Race to Dubai e avrà ottime probabilità di arrivare tra i primi se riuscirà a giocare ad alti livelli nelle prossime settimane.


L'inglese ha tra i propri punti di forza il putt, terzo nella speciale classifica dei putt per giro e quinto nella media putt.


"Quello che è successo oggi è surreale". ha detto Hatton. " Nell'ultimo periodo sento di aver ritrovato il mio gioco sono felice, ho passato dei momenti difficili e ora mi voglio godere questo momento".

Gli Italiani

Decima posizione per Guido Migliori, per un totale di -16. Il giocatore italiano ha un altra volta ben figurato e può ancora sperare nella vittoria del Rookie of the year grazie alla mancata vittoria di Kitayama.

28esima posizione invece per Bertasio e Pavan con uno score totale di -11.


Più indietro invece Paratore ed i fratelli Molinari rispettivamente -9, -8 e -7. Anche questo torneo non è andato come si sperava per Francesco che non è riuscito a far vedere tutta la sua forza ma la stagione non è ancora finita e c'è ancora speranza per chiudere con una vittoria stagionale.