Collegamenti rapidi

Hatton vince la sua 4 Rolex Series ad Abu Dhabi


Il primo torneo della stagione 2021 dell’European Tour se lo prende Tyrrell Hatton. L’inglese realizza uno dei due migliori giri della quarta e ultima giornata, in 66 colpi, sei sotto i par, e chiude da vincitore con uno score complessivo di -18 (65 68 71 66). Solo birdie oggi per il ventinovenne britannico, che centra il suo sesto successo sul circuito continentale e settimo in generale ed è sicuro di essere numero 5 dell’OWGR da domani. Il numero 4 è ancora in dubbio nell’eventualità (improbabile, ma non remota) che Patrick Cantlay vinca l’American Express in California tra alcune ore.



Al secondo posto si colloca l’australiano Jason Scrivener, che coglie il proprio miglior risultato di sempre sull’European Tour e, più in generale, il secondo in assoluto, dietro solo al suo unico successo sul PGA Tour of Australasia nel 2017. Per il trentunenne c’è l’altro -6 odierno, che lo porta a -14 nel complesso grazie a una superba prestazione nelle seconde 9 buche, chiuse in 29 colpi: si avvicinerà molto alla top 100 mondiale. Il vero deluso di giornata, però, è Rory McIlroy: il nordirlandese, partito al comando, non riesce a trovare continuità, gira pari con il par ed è terzo a -13. Per lui calo di una posizione nel ranking globale (numero 7, oppure 8 a seconda del risultato di Cantlay).


Quarta posizione per lo spagnolo Rafa Cabrera Bello, che pur pagando il 73 di ieri, si riscatta con il -3 odierno che lo fa chiudere a -12 e rientrare tra i primi 100 al mondo. Quinti l’americano David Lipsky e Marc Warren, che completano la loro marcia sincronizzata in -11, ancora una volta con gli stessi score di giornata (72 66 68 71). Al settimo posto, a -10, gli inglesi Chris Paisley, Matt Wallace e Tommy Fleetwood, uniti al paraguaiano Fabrizio Zanotti. Per quest’ultimo è la seconda top ten in poche settimane, così come per l’incostante Paisley, che viaggia tra numerosi tagli mancati e alcune prestazioni di rilievo. Chi può essere contrariato è Fleetwood, con il +1 di giornata.


L’unico italiano ad aver passato il taglio di questo torneo, Nino Bertasio, chiude la propria gara al 35° posto, in calando con un altro 73 (+1) che gli procura il -4 finale. Lo rivedremo, assieme ad altri cinque azzurri in gara ad Abu Dhabi, nell’Omega Dubai Desert Classic, che prevede anche la partecipazione del vincitore dell’ultimo PGA Championship, Collin Morikawa.