Collegamenti rapidi

Incognita Tiger, in dubbio il rientro al Masters


Tiger Woods è tornato a parlare senza fugare i dubbi legati alla sua presenza al Masters. Il Fenomeno americano è apparso pubblicamente nel corso del quarto e ultimo giro del The Genesis Invitational, torneo del PGA Tour di cui è ambasciatore.

Tiger in dubbio per il Masters

“Se tornerò per il The Masters? Lo spero. Mi sento bene – ha spiegato da Pacific Palisades – e l’augurio è davvero quello di tornare presto a giocare. A breve dovrò sottopormi a una nuova risonanza magnetica che mi dirà quando potrò tornare ad allenarmi con regolarità”.

I medici avevano definito l’intervento chirurgico un successo e tutti aspettano un completo recupero. Il californiano punta a tornare protagonista al The Masters, torneo che vinse solo due anni fa, in programma da giovedì 8 a domenica 11 aprile. Ad Augusta ha conquistato la sua quinta “Green Jacket” e l’ultima impresa di una carriera show.

Il Lungo calvario di Tiger

L’intervento di microdiscectomia alla schiena per rimuovere un frammento di disco pressurizzato che stava intaccando un nervo è solo l’ultimo della serie.

I problemi alla schiena per Tiger sono sempre stati il suo cruccio. Si tratta infatti della quinta operazione per il 45enne. Tre interventi di microdiscectomia nel 2014 e nel 2015 e un grosso intervento di fusione spinale nell’aprile 2017.

Nell’agosto 2019, si è sottoposto a una procedura artroscopica al ginocchio sinistro – la sua quinta operazione al ginocchio. Dopo soli tre mesi si è presentato in Giappone e si è imposto nel Zozo Championship. Una vittoria che lo ha portato a quota 82 tornei vinti sul PGA Tour, record assoluto al fianco della leggenda, Sam Snead.