• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

© 2020 golfmag.it Tutti i diritti riservati

Jordan Spieth: so cosa non va in me




Sa che hai fatto la domanda. Pensa anche di avere la risposta. Cosa c'è di sbagliato in Jordan Spieth?


Il Golden Boy del golf ha terminato il 2017 al n. 2 del mondo, ma è scivolato al n. 17 entro la fine del 2018. È stato il primo anno in tour senza vittorie, e ha fatto solo una top 10 dopo il Masters. Ma questa settimana, inizia una nuova stagione al Sony Open.

Un giornalista gli ha chiesto alla conferenza stampa pre-torneo di mercoledì se avesse notato una perdita di fiducia da parte del pubblico e dei media, e Spieth non l'ha detta morbida.


"Non è niente di nuovo. Le persone hanno perso fiducia in me nel 2016. Voglio dire, ho vinto due major. Avrei dovuto vincere di più quell'anno ", ha detto, riferendosi al Masters di quell'anno.
"La cosa difficile per noi giocatori è di non farsi prendere dalle notizie e dai commenti de giornalisti.
Ho imparato quella lezione già perché so cosa c'è di sbagliato in Jordan Spieth e so cosa è giusto con Jordan Spieth. "

Cosa c'è di "sbagliato" con Spieth? Ha continuato a dare alcuni esempi:


È stato troppo dipendente dal suo allenatore. "Penso che, soprattutto nell'ultimo anno, probabilmente sono stato troppo fiducioso e comunicativo e non riesco a capire da solo", ha detto.


È stato incoerente. "L'anno scorso ho avuto molti alti e bassi, e ci sono stati dei tornei in cui andavo o quattro sotto in ogni round o due sopra, mi è mancata coerenza."




Non sapeva cosa stava facendo di sbagliato. "E 'stato anche qualcosa che ho accettato come inevitabile ad un certo punto della stagione", ha detto. "Ho quasi preso l'abitudine di fregarmi per i colpi che sbagliavo in molte parti del mio gioco. Altre cose le facevo bene, ma senza sapere il perchè, invece di capire il motivo e perchè andavano fatti cosi'".


È più maturo "So come ottenere cosa voglio con il mio gioco di golf e divertirmi facendolo", ha detto. "Penso che ci sia voluto un po 'di maturità per farlo. Ad esempio, mi è stato attribuito il merito di essere maturo da quando ho iniziato a vincere ma in realtà c'era un bel po 'di maturità che dovevo fare per quanto riguarda ciò a cui si presta attenzione, l'opinione degli altri su di te e quel tipo di cose. Penso di aver fatto miglioramenti in questo ora. "


È paziente "Mi sento piuttosto paziente con quello che sta arrivando perché so che sto lavorando alle cose giuste", ha detto. "Mi ci è voluto un po 'per capire come farlo. Ora so che sto lavorando alle cose giuste nel gioco per tornare al mio livello e come giocavo prima.


Spieth, ora devo invertire la tendenza della scorsa stagione, allenandosi sia sul gioco che su se stesso. Ma sto progredendo nella direzione giusta e questo è tutto ciò che interessa .


Certo, dobbiamo prendere Spieth in parola per ognuno di queste dichiarazioni e pensare che solo lui davvero conosce cosa ha sbagliato e come fare per non sbagliare più.

La prova, come sempre, sarà il campo da golf - e questo, per lui, inizia giovedì mattina al Sony Open alle Hawaii.