• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

© 2020 golfmag.it Tutti i diritti riservati

Koepka dopo 3 major non si vuole accontentare


Brooks Koepka nei giri di pratica del The Players Championship

Qualcuno non riuscirebbe più a trovare le giuste motivazioni dopo 3 Major ma questo non è il caso di Brooks Koepka

L'americano Brooks Koepka ha avuto una stagione incredibile dove è riuscito a vincere addirittura due tornei major, lo U.S. Open e il PGA Championship e ci sono casi di vincitori che dopo la vittoria in un major si sono persi e non sono più riusciti a giocare sui livelli che li avevano portati alla vittoria. Negli ultimi anni ci sono stati diversi esempi come l'Inglese Danny Willett, l'australiano Adam Scott che ormai sembra non avere più le motivazioni e la voglia di un tempo e va messo dentro anche Sergio Garcia anche se in forma minore.


Koepka non è sicuramente tra questi forte anche di un gioco molto consistente e lo dimostra il fatto che settimana scorsa all'Arnold Palmer Invitational sia stato l'undicesimo taglio consecutivo per il giocatore USA (Gary Woodland al momento è al comando di questa speciale classifica con 21 tagli consecutivi).


"Voglio giocare sempre ad alto livello e anche se non riesco a vincere o fare una grande prestazione voglio comunque essere più costante possibile e essere in grado di competere sempre " ha detto Brooks Koepka in conferenza stampa alla vigilia del The Players.

Brooks Koepka spera di mantenere questo trend sul percorso del TPC Sawgrass, questa volta sarà la sua quinta partecipazione al torneo di Ponte Vedra e ogni anno è riuscito a migliorarsi in classifica, l'anno scorso era arrivato undicesimo e questa volta punterà sicuramente ad entrare nella top 10.