• Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

© 2020 golfmag.it Tutti i diritti riservati

Matt Wallace in testa al British Masters dopo il secondo round



Matt Wallace fa un altro round senza bogey, guadagnando un vantaggio di un solo colpo dopo due round dei British Masters.


Wallace, tre volte vincitore sul tour europeo la scorsa stagione, ha collezionato cinque birdie all'Hillside Golf Club sulla costa di Merseyside per un totale di 12 sotto-par 132.


Questo è stato abbastanza buono da regalare all'inglese un vantaggio sul connazionale Ross Fisher (65), il belga Thomas Detry (67 '), lo scozzese Richie Ramsay (67) e lo svedese Niklas Lemke.


Lemke ha iniziato il giorno con sei colpi di ritardo dai leader e ha alla 11 ha fatto bogey, facendolo scendere ancora più indietro, ma qualcosa deve essere successo tra l'11 e la 13, perché il 35enne ha stracciato la classifica con 6 birdie alla 13, 14,15, 16, 17, 18, per segnare il round più basso giornata e il secondo posto in classifica.


Il blitz di Lemke è arrivato ad solo un birdie in meno rispetto al record della striscia di birdie più lunga di sempre di Mark Calcavecchia nel 2009 e eguagliata dall'americano James Nitties in Vic Open di febbraio.


"Non pensavo di stare facendo un record o qualcosa del genere", ha detto Lemke, il cui impressionante risultato lo affianca a personaggi del calibro di Seve Ballesteros.

"È bello essere in quel tipo di compagnia.

Lee Westwood (70) fa parte di un gruppo di tre giocatori su otto sotto quello che comprende Maximillian Kieffer (67) della Germania e il francese Victor Dubuisson (67).


L'ospite del torneo Tommy Fleetwood è in un gruppo di sei giocatori a sette sotto, a cinque colpi dal leader, dopo i primi due round in 68 e 69.