Tiger e Mickelson contro il Covid-19

Aggiornato il: apr 29


Ufficiale, ci sarà il tanto atteso reMatch tra Tiger Woods e Phil Mickelson ma al contrario dell'ultima volta sarà a scopo benefico e in compagnia di due leggende della NFL, Tom Brady, recentemente passato a Tampa Bay e Peyton Manning. Ufficialmente si chiamerà The Match: Champions for Charity—, l'evento sarebbe previsto a maggio. Siccome non è stata fornita una data, un luogo o un formato per la gara, Woods ha confermato che si tratterà di squadre di due giocatori e che lui e il due volte campione del Super Bowl Manning giocheranno contro Mickelson e Brady.

"Saremo Peyton e io contro Tom e Phil, e ci divertiremo moltissimo a farlo", ha detto Woods a Henni Zuel di Golf Digest. "Tutti i soldi e i proventi andranno per affrontare l'emergenza del COVID. Non abbiamo deciso esattamente a quali enti di beneficenza doneremo i soldi, ma li divideremo in molti modi diversi cause."

Tiger ha però sottolineato che anche se per obbiettivo benefico non mancherà la competizione. D'altronde quando riunisci leggende di questo calibro - otto Super Bowls e 20 Majors - non ci si potrebbe che non aspettare del trash talk e tanto agonismo. "Abbiamo già iniziato a scherzare", ha detto Woods. "Che si tratti di" Potrei aver bisogno di altri caddy per trasportare i miei Super Bowls". Oppure," Ho più major di Phil, quindi dovrò usare un camion al primo tee e tiralo fuori. Tutto questo è tipico di noi, è quello che facciamo. Ci piace dare l'ago ed essere in grado di prenderlo. È stato divertente e sarà così quando giocheremo, quando competeremo.

Ci saranno battute avanti e indietro, ma posso garantire che non saremo pesanti come quando ci siamo scambiati i messaggi ." Questa sarà la seconda volta negli ultimi tre anni che Woods e Mickelson si sono affrontati in TV. Mickelson aveva battuto Woods nella buche extra per vincere il The Match e 9 milioni di dollari dal suo rivale di lunga data, diventato poi grande amico. Quel confronto è stato promosso per un altro scopo - la trasmissione presentava sfide dal vivo e sfide per denaro extra - ed è stata accolta con recensioni contrastanti. Questa volta, ha detto Woods, avrà un tono diverso perché dobbiamo dare un contributo per una causa importante, è il motivo per cui stiamo facendo tutto questo. Entrambi i giocatori dovranno ricevere l'autorizzazione dal PGA Tour affinché l'evento possa andare avanti, come nel caso di The Match a Las Vegas. Se dovessero ottenere tale approvazione, l'evento verrà trasmesso in diretta sula rete televisiva TNT e contribuirà a colmare un vuoto sportivo causato dalla pandemia di COVID-19.


Il PGA Tour è per ora in stand by dal 13 marzo, sebbene il Tour abbia annunciato la scorsa settimana che prevede di riprendere l'11 giugno al Charles Schwab Challenge.



  • Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

© 2020 golfmag.it Tutti i diritti riservati