Putin visita Pechino, mentre Russia e Cina sottolineano la relazione “senza confini” in mezzo alle tensioni con gli Stati Uniti

Pechino – Il presidente russo Vladimir Putin ha ringraziato per questo il leader cinese Xi Jinping I suoi sforzi risolvere Guerra in Ucraina Al vertice di Pechino di giovedì, i due leader hanno riaffermato la partnership “senza confini” che è cresciuta mentre i due paesi affrontano crescenti tensioni con l’Occidente.

La visita di stato di due giorni di Putin a uno dei suoi più potenti alleati è avvenuta mentre le forze del suo paese lanciavano un’offensiva nella regione nord-orientale di Kharkiv in Ucraina, l’incursione al confine più significativa dall’inizio dell’invasione su vasta scala nel febbraio 2022.

La visita, in gran parte simbolica, ha sottolineato la crescente partnership tra i due paesi, che affrontano sfide nelle loro relazioni con gli Stati Uniti e l’Europa.

“Entrambe le parti vogliono dimostrare che, nonostante ciò che sta accadendo a livello globale, nonostante la pressione che entrambe le parti stanno affrontando da parte degli Stati Uniti, entrambe le parti non hanno intenzione di voltarsi le spalle a breve”, ha detto Ho Tiang Bun, un professore che insegna. Politica estera cinese alla Nanyang Technological University di Singapore.

Si parla di pace in Ucraina, ma nessuna proposta

I due leader hanno affermato di voler porre fine alla guerra in Ucraina, ma nelle loro dichiarazioni pubbliche di giovedì pomeriggio non hanno fornito nuovi dettagli. La Cina ha una grande influenza in quanto grande sostenitore della Russia, prima e dopo la sua invasione. Il Paese afferma di essere neutrale nel conflitto, ma ha sostenuto le affermazioni di Mosca secondo cui l’Occidente ha provocato la Russia ad attaccare l’Ucraina e continua a fornire alla Russia i componenti chiave di cui Mosca ha bisogno per produrre armi.

La Cina ha tuttavia proposto un piano di pace di ampia portata per il 2023 È stato rifiutato Sia dall’Ucraina che dall’Occidente per non aver invitato la Russia a lasciare le parti occupate dell’Ucraina.

“La Cina spera in un rapido ritorno alla pace e alla stabilità in Europa, e continuerà a svolgere un ruolo costruttivo in questo senso”, ha detto Xi, parlando al fianco di Putin.


Ultimi sviluppi nella guerra dell’Ucraina contro la Russia

Putin ha detto che informerà dettagliatamente il leader cinese sulla “situazione in Ucraina” e ha detto: “Apprezziamo l’iniziativa dei nostri colleghi e amici cinesi per regolare la situazione”.

La guerra durata due anni è entrata in una fase critica con la nuova offensiva russa in Ucraina. Esercito esausto di Kiev Sta ancora aspettando nuovi rifornimenti Missili antiaerei e proiettili di artiglieria dagli Stati Uniti dopo mesi di ritardo.

Alla vigilia della visita, Putin ha dichiarato in un’intervista ai media cinesi che il Cremlino è pronto a negoziare il conflitto in Ucraina, “ma tali negoziati devono tenere conto degli interessi di tutti i paesi partecipanti al conflitto, compreso il nostro Stato”.

Putin ha affermato che la proposta cinese, respinta dall’Ucraina lo scorso anno, potrebbe “gettare le basi per un processo politico e diplomatico che tenga conto delle preoccupazioni di sicurezza della Russia e contribuisca al raggiungimento di una pace sostenibile a lungo termine”.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha affermato che qualsiasi negoziato deve includere il ripristino dell’integrità territoriale dell’Ucraina, il ritiro delle forze russe, il rilascio di tutti i prigionieri, un tribunale per i responsabili dell’aggressione e garanzie di sicurezza per l’Ucraina.


Il presidente ucraino Zelenskyj avverte dei rischi per gli Stati Uniti se Putin non si ferma

Leader ucraino ha recentemente avvertito in un’intervista con CBS News E se gli Stati Uniti e la NATO non riuscissero ad aiutare il suo esercito a fermare l’avanzata di Putin, la Russia potrebbe portare la sua guerra direttamente “all’Europa e agli Stati Uniti” in quanto membro più grande della NATO.

La crescente relazione tra Cina e Russia è “senza confini”.

Prima delle loro dichiarazioni, i due leader hanno firmato una dichiarazione congiunta sull’approfondimento del partenariato strategico globale tra i loro paesi in occasione del settantacinquesimo anniversario dell’instaurazione delle relazioni diplomatiche. Xi ha affermato che Cina e Russia continueranno ad aderire alla posizione di non alleanza e di non confronto.

I due stati autoritari – che due anni fa suggerivano di lavorare insieme su questo Offrire un nuovo “ordine mondiale democratico”. – Nella loro dichiarazione congiunta di giovedì hanno anche affermato che continueranno a studiare l’impatto negativo della strategia USA-NATO nella regione dell’Asia-Pacifico.

Recentemente la Cina è diventata sempre più assertiva nelle sue rivendicazioni su una serie di aree contese nella regione Tensione tra Pechino e Stati Uniti L’attenzione è stata focalizzata sul futuro dell’isola democraticamente governata di Taiwan, che si trova direttamente sulla costa orientale della Cina. Xi si è impegnato ad affermare il controllo cinese sull’isola, che gli Stati Uniti sono obbligati per legge a difendere, e non ha mai escluso l’uso della forza.


La crescente presenza militare giapponese sulla piccola isola di Ishigaki sta frustrando la gente del posto

L’incontro di giovedì è stato un’ulteriore conferma della relazione amichevole “senza confini” che i due leader hanno formalizzato nel 2022, prima che la Russia lanciasse l’invasione a tutto campo dell’Ucraina.

Da allora, la Russia è diventata sempre più dipendente economicamente dalla Cina, poiché le sanzioni occidentali hanno interrotto l’accesso di Mosca a gran parte del sistema commerciale internazionale. L’aumento degli scambi commerciali della Cina con la Russia, che lo scorso anno hanno raggiunto un totale di 240 miliardi di dollari, ha aiutato il Paese a mitigare alcuni dei peggiori contraccolpi delle sanzioni.

Mosca ha spostato la maggior parte delle sue esportazioni di energia verso la Cina e fa affidamento sulle aziende cinesi per le importazioni di componenti ad alta tecnologia per le sue industrie militari, per aggirare le sanzioni occidentali.

“Il presidente Putin ed io concordiamo sul fatto che dovremmo cercare attivamente la convergenza degli interessi dei due paesi, sviluppare i reciproci vantaggi, approfondire la complementarità degli interessi e realizzare i reciproci risultati”, ha affermato Xi.

Negli ultimi anni anche le relazioni militari tra Russia e Cina si sono rafforzate. Hanno tenuto una Una serie di giochi di guerra congiuntiComprese manovre navali e pattugliamenti di bombardieri a lungo raggio sul Mar del Giappone e sul Mar Cinese Orientale.


Come la Marina americana si sta preparando per una possibile aggressione cinese a Taiwan

La Cina rimane un mercato importante per l’equipaggiamento militare russo, mentre Pechino sta espandendo in modo significativo anche le sue industrie di difesa nazionali Costruire portaerei E sottomarini nucleari.

Putin aveva precedentemente affermato che la Russia condivide tecnologie militari molto sensibili con la Cina, il che ha notevolmente contribuito a migliorare la sua capacità di difesa. Nell’ottobre 2019, ha riferito che la Russia stava aiutando la Cina a sviluppare un sistema di allarme rapido per rilevare lanci di missili balistici, un sistema che include radar e satelliti terrestri che solo la Russia e gli Stati Uniti possiedono.

READ  La Russia afferma che cesserà il fuoco in 4 città ucraine; Il greggio statunitense è in aumento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto