Giugno 28, 2022

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Questa pittoresca cittadina italiana ospita un’enorme popolazione scozzese

Nelle profondità delle colline toscane, troverai una piccola fetta della bella Scozia (Foto: Shutterstock / Getty)

“Sono davvero preoccupata di non avere in tempo gli ingredienti per questa cena”, si lamenta Adele Pierotti, che gestisce la pensione Villa Gherardi situata appena fuori le antiche mura della graziosa cittadina medievale di Barga, a due ore da Firenze.

Ogni gennaio, ospita un pasto per i suoi concittadini, ma non è la pasta o la pizza di cui si preoccupa, è un fresco haggis scozzese, che costituirà il fulcro della sua cena annuale di Burns.

“Il nostro viene portato qui direttamente dalla Scozia”, ​​dice, “e sono davvero preoccupata Brexit sosterrà le cose… ‘

Il primo indizio che Barga è diversa da qualsiasi altro piccolo paese della Toscana, o addirittura dell’Italia, è l’accento di Adele. Più ampio di quello di Nicola Sturgeon, è evidente nel momento in cui mi saluta e inizia a raccontare la storia della sua casa adottiva.

Il suo bisnonno era di Barga ma partì alla fine del XIX secolo per il Regno Unito, dove le prospettive di lavoro erano molto migliori. Inizialmente ha trovato lavoro come minatore di carbone a Wishaw prima di trasferirsi a Glasgow e aprire un ristorante di fish and chips.

Seguì un afflusso di immigrati italiani e negli anni ’50 molti cittadini di Barga si stavano facendo una nuova vita in Scozia.

Adele e suo figlio Stefano si stanno preparando per una festa di Burn’s Night in Toscana
Naturalmente, haggis è nel menu (Foto: Getty Images / Fonte immagine)

“Tutto il mio lato della famiglia è ancora in Scozia”, ​​dice Adele, che è nata e cresciuta a Glasgow, ma ha trascorso tutte le vacanze estive a Barga con i suoi genitori.

Ha incontrato il marito Riccardo, nato a Barga, a Glasgow, dopo aver aperto un ristorante tutto suo e alla fine si sono trasferiti in Italia.

«Ho dovuto imparare a parlare italiano», confessa, «come anche se i miei genitori sono italiani, a casa non lo parlavano mai perché volevano integrarsi».

Il figlio di Adele, Stefano, è orgoglioso della sua doppia eredità e gioca per una squadra di calcio amatoriale, i Gatti Randagi (Stray Cats), che ha legami con il Celtic FC.

“Alcuni anni fa siamo andati a giocare una partita con loro”, dice.

“Abbiamo anche i nostri kilt, disegnati con i cerchi bianchi e verdi del Celtic”.

Una cabina telefonica rossa è uno spettacolo piuttosto insolito per il centro Italia (Foto: Alamy Foto Stock)
La squadra di calcio locale, i Gatti Randagi, ha i propri kilt appositamente progettati

Circa il 70% dei 10.000 abitanti del paese ha legami con la Scozia, conferma il sindaco di Barga, Caterina Campini, che incontro più tardi.

Dopo aver lasciato Barga, le persone hanno formato comunità proprie, aprendo ristoranti e gelaterie ma mantenendo i legami con le loro famiglie qui. Alcuni alla fine sono tornati indietro, dopo aver fatto buoni soldi.

“Siamo conosciuti come la città più scozzese d’Italia”, dice.

“Organizziamo una settimana scozzese ogni settembre, con suoni di cornamuse e balli country scozzesi, un festival annuale di fish and chips e abbiamo persino un tartan italiano ufficiale”.

Dieci anni fa, il consiglio locale ha contattato diverse città scozzesi per rafforzare i collegamenti e il precedente sindaco ha presentato una petizione con successo a Ryanair per iniziare ad operare voli tra Glasgow e la vicina Pisa per un periodo.

Oltre il 70% della popolazione di questa affascinante cittadina collinare ha legami con la Scozia (Foto: Getty Images / iStockphoto)
Il proprietario del Bar Da Aristo indossa un grembiule scozzese (Foto: Alamy Foto Stock)
È possibile acquistare prelibatezze scozzesi nei negozi (Foto: Alamy Foto Stock)

Per coloro a cui mancano le prelibatezze scozzesi come l’avena di Scott, i digestivi di McVitie e, naturalmente, Irn-Bru, La Bottega del Pane è il loro punto di riferimento.

Il negozio è gestito da Sonia Ercolini, un’altra trapiantata di Glasgow, che si è trasferita a Barga negli anni ’90 dopo essersi innamorata del sole e del buon cibo durante le visite di famiglia.

Qual è il suo best seller?

“Cioccolato, mix di scone e gelatina di Cadbury’s”, dice. ‘[Singer] Paolo Nutini c’è stato, la sua famiglia è di qui quindi lo vediamo spesso.’

E cosa ne pensano le giovani generazioni di Irn-Bru?

“Lo adorano”, dice. “Lo vedono come una bevanda energetica!”

L’ultima parola va ad Adele, che ora deve mettere il suo haggis nelle mani degli dei. Cosa le manca di più della Scozia?

“L’umorismo!” lei dice. «Ma se strizzi gli occhi, quelle montagne che vedi dalla mia terrazza sembrano le Highlands. E questo mi fa sentire a casa.’

Voli da Da Londra a Firenze da £ 52 solo andata, ba.com; camere al Renaissance Tuscany Il Ciocco Resort & Spa da £ 143pn, marriott.com.
Per ulteriori informazioni, vai a visitbarga.com

Hai una storia da condividere?

Mettiti in contatto inviando un’e-mail a MetroLifestyleTeam@Metro.co.uk.

DI PIÙ: Rum e reggaeton: com’è visitare il Porto Rico tropicale a gennaio

DI PIÙ: Perché dovresti considerare un pellegrinaggio per le tue prossime vacanze

DI PIÙ: Potresti essere pagato per portare la tua famiglia in vacanza come “funbassador” di Butlin

READ  Partner con l'operatore italiano Toscana Aeroporty Online Parking Aggregator