Settembre 27, 2022

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Randy Gregory discute della settimana "pazza" che includeva il corteggiamento di Russell Wilson e che ha portato alla firma con i Denver Broncos

Randy Gregory discute della settimana “pazza” che includeva il corteggiamento di Russell Wilson e che ha portato alla firma con i Denver Broncos

Englewood, Colorado. – Per porre fine a quella che ha definito una “settimana pazza, pazza”, una fine difensiva Randy Gregorio È stato presentato ufficialmente dai Denver Broncos venerdì dopo aver firmato il suo contratto quinquennale da 70 milioni di dollari.

Il cuore del tanto pubblicizzato Gregory è stato un ritorno ai Dallas Cowboys che la squadra ha annunciato sui propri account sui social media all’inizio di questa settimana per firmare con i Broncos dettagliando parti del contratto e alcune pesanti assunzioni dal quarterback dei Broncos. Russel Wilson.

Gregory ha detto: “È stata una settimana davvero pazza… È stata pazzesca… Ma ne è valsa la pena aspettare. La mia famiglia è felice. Penso che i Broncos siano felici. Sono felice”.

Gregory ha detto venerdì di non voler entrare nei dettagli sulle differenze nella lingua del contratto tra l’accordo fatto dai Cowboys e quello che ha firmato con i Broncos. Diverse fonti hanno fatto risalire alcune delle differenze a una clausola di decadenza nell’accordo a Dallas che avrebbe costretto Gregory a rinunciare ai fondi se fosse stato multato o sospeso.

Molte squadre hanno tali clausole se i giocatori vengono squalificati, ma non multati. I Cowboys hanno reso questa clausola in particolare una parte standard dei contratti della squadra con tutti i suoi giocatori ad eccezione del quarterback Anatra Prescott.

“Pensavamo che sarebbe andato ai Cowboys, ne vinci alcuni, ne perdi alcuni, pensavamo di averlo perso”, ha detto George Patton, direttore generale dei Broncos. “Svegliati la mattina sentendoti molto meglio… con i tuoi pugni e non reagire in modo eccessivo.”

Gregory ha detto che i Broncos gli hanno posto domande difficili sul suo passato e che ha cercato di dare risposte oneste. Il 29enne ha una squalifica di 54 partite nella sua carriera per violazioni della politica sulla droga della lega.

READ  Kyrie Irving: la NBA ha multato i Brooklyn Nets di $ 50.000 per aver consentito al giocatore di entrare negli spogliatoi della squadra

A causa di queste sospensioni e di una serie di infortuni, Gregory non ha mai iniziato più di 11 partite a stagione e non ha mai terminato con più di sei licenziamenti.

Gregory ha detto: “Hanno posto tutte le domande giuste… Mi sentivo davvero come se le conversazioni tra la coppia fossero andate davvero bene e penso che entrambi si sentissero al sicuro con ciò che era necessario per me per avere successo e dove potevano accogliermi. Penso che tutti mi sono sentito davvero a mio agio con le mie risposte, spero.

Wilson ha anche fatto la sua parte quando Gregory ha detto che Wilson lo ha chiamato “otto volte” quando lunedì è iniziato il periodo di negoziazione per i Free Agents.

“Mi ha colpito molto”, ha detto Gregory. “Quella prima notte ho avuto paura di rispondere, [there was] Molta incertezza su tutto quello che stava succedendo, e la mattina dopo mi sono svegliato che il primo messaggio era di nuovo da lui. Poi me ne ha mandato un altro, e si è ricordato che mi stava Facendo FaceTime durante l’intero processo, essendo solo lì nella parte posteriore della mia mente.

Gregory ha detto che Wilson a un certo punto ha usato FaceTime mentre Wilson stava partendo per una visita al Children’s Hospital.

“Stava arrivando dal Children’s Hospital”, ha detto Gregory. “Si è preso il tempo per mettersi in contatto con qualcuno che cercava di portarlo nella squadra”. …devo salutare sua moglie Ciara, è stata un’esperienza divertente. ”