Ottobre 26, 2021

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Disco e live a Milano cercano la “rinascita” della moda italiana

I modelli di Fendi indossano opere come parte della collezione Primavera-Estate 2022 presentata alla Fashion Week di Milano.-AFP Photos

C’era la febbre della discoteca mercoledì sulle passerelle milanesi perché Fendi ha iniziato la prima settimana della moda quasi 18 mesi fa principalmente con i telespettatori dal vivo. Le restrizioni al virus Corona rappresentano una lista di ospiti ridotta, ma i fotografi si sono riversati fuori per vedere le stelle, tra cui la leggenda di Vogue Anna Windor e l’influente Sierra Ferragni. “È difficile non emozionarsi”, ha detto il presidente di Fendi Serge Brunswick. “Per la prima volta in 18 mesi torniamo al pubblico, con la sensazione di essere tornati alla normalità”.

Fendi non è solo: da Prada a Versace, Dolce & Gabbana, Mizoni, Ferragamo ed Etro, quasi tutte le principali case di moda hanno selezionato eventi unici per le collezioni donna primavera/estate 2022 a Milano. Delle 65 sfilate dei prossimi cinque giorni, 43 avranno un solo pubblico, 77 delle 98 presentazioni e molti party di ritorno. Il Covit-19 faceva ancora sentire la sua presenza. Gli ospiti devono esibire la prova della vaccinazione o un test negativo e indossare le mascherine.

Atmosfera da discoteca
Ma in Fendi, la pura atmosfera degli anni ’70 è la colonna sonora di Diana Rose e Chick e il look and feel che ricorda Grace Jones e Jerry Hall. I disegni del famoso illustratore di moda Antonio Lopez presentavano impeccabili sagome bianche, tra cui ampi completi da comò che gradualmente hanno occupato la collezione. Il direttore artistico Kim Jones è stato ispirato dal logo Fendi disegnato a mano di Lopez che ha scoperto negli archivi. “Lopez è un amico di Carl Lagerfeld ed è sempre stato un’ispirazione per me”, ha detto Jones nelle note dello spettacolo.

READ  fuboTV acquisisce i diritti esclusivi di Serie A e Coppa Italia per il Canada

È l’acclamato, l’avanguardia di tutti, da Andy Warhol a Steven Michel e David Hockney. Volevo presentarlo a una nuova generazione. Le pennellate di Lopez sono apparse su caftani, camicette di seta e borse, mentre i disegni figurativi con volti di donne si sono trasformati in strumenti di colore su pelle o pizzo.

“Momento di rinascita”
Altrove a Milano, Roberto Cavalli è tornato sotto il nuovo art director Fosto Paclisi, mentre MM6 Maison Marquila e Louisa Spagnoli si esibiscono per la prima volta. Gucci non è in passerella a Milano, ma rilascerà un nuovo progetto chiamato The Vault, Giorgio Armani celebra i 40 anni della sua serie Emporio con una mostra retrospettiva.

L’Italia è stato il primo paese europeo ad affrontare casi di coronavirus nel febbraio 2020, innescando un blocco nazionale che ha fatto precipitare la terza economia dell’eurozona in recessione. Ma una campagna di vaccinazione di successo ha portato con sé la speranza di un ritorno alla normalità e alla crescita economica. Carlo Ferro, presidente della Camera di commercio italiana, ha affermato che la ripresa degli eventi fisici a Milano “dimostra il coraggio degli organizzatori, la resilienza delle aziende e il sostegno dell’industria italiana”.

I numeri dell’industria della moda italiana sono incoraggianti, anche nei settori tessile, abbigliamento, pelletteria, calzature e pelletteria. Il fatturato nel primo trimestre del 2021 è aumentato del 24% rispetto allo stesso periodo del 2020. Questo è ancora inferiore del 15% rispetto a prima dell’epidemia, ma gli operatori del settore ritengono che un forte aumento degli ordini farà la differenza entro la fine dell’anno. Le collezioni di questa settimana “segnano un momento di rinascita”, ha affermato Carlo Cabasa, presidente di CNMI, la camera nazionale della moda italiana. – AFP

READ  Il vaccino contro il Covit-19 è obbligatorio per gli operatori sanitari italiani