Ottobre 21, 2021

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Per il bene dell’Italia, il numero di mercato!!!

Anche se le bestie della stalla non rappresentano realmente il senso dell’imprenditoria italiana; Nonostante la cronaca che guarda ai disaccordi tra la gente, più che alle dinamiche organizzative e di mercato; Nonostante la nebbia calda che rallenta i processi di pensiero, il mercato è fermo nelle sue convinzioni e ha la capacità di stabilire le priorità e distanziare le decisioni finanziarie ed è un termometro accurato per il valore di un’azienda e la sua gestione.

Questo è un segnale forte, innegabile, inevitabile perché il mercato non ha una mentalità rapida e non richiede status sociale. Non ci sono idee volatili nel mercato e non si impegnano in gesti emotivi. Al contrario, l’attività di mercato determina i confini e determina drasticamente la sostenibilità dei segnali ambigui. Ci stupisce con la sua generale mancanza di affetto e mancanza di movimento. Negli ultimi giorni c’è stato molto interesse per aziende strategiche per l’Italia e per l’Europa, con acquisizioni rinviate e forse alcune aste di acquisizione nascoste tra le pieghe di Augustine, eppure le azioni valgono il loro valore esatto. Non sono in alcun modo influenzati da eventi provocati dall’uomo. Al contrario, quasi battono le palpebre, ridono di buon umore, guardano le danze spettacolari di qualche persona anziana, e poi mostrano la loro coerenza con eleganza e sobrietà.

L’Italia, dunque, è stata salvata dalle capacità del mercato e, attraverso questo governo di secondo livello, inizia a riaffermare la ferma convinzione che Tragi sia pronto a fare “tutto” per salvare questo Paese. Ma, ovviamente, gioca nei tornei più importanti per il Paese, tornei davvero strategici. Non è entrato in lotte personali, anche se questo era ovvio (e di questo gli siamo grati), e non lo ha incoraggiato. Sordità Il suo silenzio e la sua assenza in alcuni dei casi descritti in dettaglio dai media nazionali, dobbiamo prenderne atto. Gli individui sono lasciati a gestire i propri affari in privato. In fondo al cuore chi tifa per l’Italia aspetta un segnale, presto, presto, che sia un segno che gli interessi del mercato e del Paese sono allineati.

Non vediamo l’ora.

Nel frattempo, la borsa continua a registrare liste D. A questo punto, però, diventa chiaro come le aziende italiane, anche a conduzione familiare, siano ancora vulnerabili alla cupidigia; L’urgenza di mobilitarsi prima era sentita meno e quasi inattiva perché dovuta a un inopportuno orgoglio di volerlo fare da soli a tutti i costi. Oggi guardano al territorio italiano per fare partnership industriale a livello nazionale. Molti sono particolarmente attraenti per gli investitori esteri, che sono ispirati e incoraggiati dall’eccellente qualità dei materiali e dei processi produttivi, nonostante i timori per le caratteristiche legali e giudiziarie distintive del nostro sistema giudiziario.

Pertanto, l’appello è guardare al mercato degli investimenti e della crescita sostenibile e della creazione di ricchezza. Anche qui, in Italia, a volte si può tappare il naso davanti a qualche sconosciuto e sperare che questa volta, qualunque cosa serva, l’Italia, che è la parte migliore, ce la farà.

READ  L'Italia spera di riportare la Sardegna nel cinema