Dicembre 8, 2021

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un tribunale italiano ha sospeso un’indagine su un caso di omicidio egiziano

Roma: Quattro funzionari della sicurezza egiziana indagano sul brutale omicidio dello studente italiano Giulio a Roma. Regene È stato espulso giovedì dai giudici cinque anni fa e “amaramente” ha ingannato la sua famiglia, giurando di non rinunciare mai al caso.
I quattro giudici hanno stabilito che i quattro giudici non potevano comparire perché i pubblici ministeri non erano in grado di denunciare ufficialmente i procedimenti giudiziari contro di loro, ha detto l’avvocato difensore nominato dal tribunale all’AFP.
Le autorità sono accusate di aver provocato sequestro di persona, associazione per delinquere finalizzata all’omicidio e lesioni fisiche gravi, che hanno provocato indignazione in Italia e peggiorato le relazioni diplomatiche con l’Egitto.
“Stiamo guardando con amarezza la decisione della corte, che è una ricompensa per l’arroganza egiziana”, ha detto ai giornalisti fuori dal tribunale l’avvocato della famiglia di Regene, Alessandra Balerini.
“È una battuta d’arresto, ma non lasceremo che accada”, ha detto.
Al processo, svoltosi nel bunker del carcere di Rebibia, spesso teatro di processi per mafia, erano presenti i genitori e la sorella di Regini.
Il 28enne è stato rapito nel gennaio 2016 al Cairo mentre era alla ricerca di un dottorato all’Università di Cambridge.
Il suo corpo, con ampi segni di tortura, è stato infine scaricato nudo dalla vita in giù alla periferia del Cairo.
Il governo italiano si è unito al procedimento in una manifestazione simbolica di sostegno, con una causa civile per danni.
Ma prima che il processo possa iniziare, la corte deve prima determinare se i membri dell’Agenzia per la sicurezza nazionale egiziana (NSA) sono a conoscenza delle azioni dei quattro sospettati contro di loro. L’Egitto si è ripetutamente rifiutato di fornire i propri dati di contatto.
In un’udienza preliminare a maggio, i giudici hanno stabilito che la copertura mediatica era la notizia del processo.
Ma giovedì il tribunale ha annullato quella sentenza, inviando di fatto il caso alle primarie.
Tutti e quattro sono nominati generali nei documenti del tribunale Tariq Sabir, Colonnelli Athar Kamal E Uhsam Helmi e Major Makti Ibrahim | Abdel Sharif, accusato di aver commesso l’omicidio.
Gli investigatori ritengono che Regene sia stata rapita e uccisa perché scambiata per una spia straniera.
Avvocato Sergio Coloco Testimoni e altre “prove significative” hanno riferito alla corte che nell’omicidio erano coinvolti funzionari della sicurezza.
Non solo queste quattro persone erano a conoscenza delle indagini, ma “hanno agito sistematicamente e diligentemente per rallentare e prevenire le indagini”, ha detto.
Ma il caso dovrebbe essere archiviato, ha detto Tranquilino Charno, un avvocato nominato dal tribunale per difendere il colonnello Kamal.
“Gli accusati non sanno nulla. Non è quello di cui sono accusati. Non è che noi siamo qui oggi.”
Il corpo di Regini è stato trovato nove giorni dopo la sua scomparsa. Sua madre in seguito disse che era stato così gravemente mutilato che identificò suo figlio solo “sulla punta del naso”.
L’avvocato Ballerini ha detto che i suoi cinque denti erano rotti, 15 ossa erano rotte e delle lettere erano incastonate nella sua carne.
Come parte del suo lavoro per il dottorato, Regene ha svolto ricerche sui sindacati egiziani, una questione politica particolarmente delicata.
Il suo assassinio ha scatenato una nuova critica alla situazione dei diritti umani in Egitto sotto il presidente Abdel Fattah al-Sisi.
“Questa decisione lascia l’amaro in bocca, ma va rispettata e mostra come si possa intraprendere un percorso equo, cosa che non potrà mai accadere nell’Egitto di oggi”, ha detto Claudio Francovilla di Human Rights Watch ad AFP.
Ha detto che l’inchiesta ha almeno “rivelato in dettaglio l’umiliante e persistente mancanza di cooperazione delle autorità egiziane, distrazioni, bugie, ritardi”.
Fran்கoisville ha invitato la comunità internazionale a “cambiare drasticamente il corso della risposta dell’Egitto alla crisi dei diritti umani”, comprese “sanzioni mirate, embargo sulle armi e monitoraggio dei diritti umani”.

READ  'Il cuore degli italiani!' - Bonucci, che ha "dominato" il Belgio sulla strada per le semifinali di Euro 2020