Le esportazioni italiane destagionalizzate sono aumentate del 3,2% su base mensile a gennaio, dello 0,2% su base annua

Secondo l'agenzia statistica ufficiale Istatt, le esportazioni italiane destagionalizzate sono diminuite del 3,2% su base mensile (MoM) e le importazioni sono diminuite del 7,3% MoM nel gennaio di quest'anno.

Le esportazioni del paese verso i paesi europei (UE) sono diminuite del 2,4% su base mensile e verso i paesi extra-UE del 4% su base mensile.

Le importazioni sono diminuite del 6,3% su base mensile dai paesi dell'UE e dell'8,6% su base mensile dai paesi extra-UE.

Secondo i dati ufficiali, le esportazioni italiane destagionalizzate sono diminuite del 3,2% su base mensile (su base mensile) e le importazioni sono diminuite del 7,3% su base mensile a gennaio. Le esportazioni a gennaio sono diminuite dello 0,2% su base annua (YoY) e le importazioni sono diminuite del 13,5% nel mese. I prezzi all'importazione sono scesi dello 0,9% su base mensile e del 7% su base mensile.

Le esportazioni a gennaio sono diminuite dello 0,2% su base annua (YoY) e le importazioni sono diminuite del 13,5% nel mese. Le esportazioni verso i paesi dell'UE sono rimaste stabili, mentre verso i paesi extra-UE sono diminuite dello 0,4%. Le importazioni dall'area UE sono diminuite dell'8,7% e da quelle extra-UE del 19,3%.

La bilancia commerciale ha registrato un surplus di 2.655 milioni di euro (~ 2,89 miliardi di dollari) a gennaio: un deficit di 376 milioni di euro (~ 409,42 milioni di dollari) per i paesi dell’UE e un surplus di 3.031 milioni di euro (~ 3,3 miliardi di dollari) per i paesi extra-UE. . Escludendo l’energia, il surplus della bilancia commerciale è stato pari a 6.888 milioni di euro (~ 7,5 miliardi di dollari).

I prezzi all’importazione sono scesi dello 0,9% su base mensile a gennaio: 0,5% per la zona euro e 1,3% per l’area non euro. Tali prezzi sono diminuiti del 7% su base annua nel corso del mese: 3,2% per la zona euro e 10,2% per la zona non euro.

READ  Vesuvio, Italia: L'immagine scioccante di "uno dei vulcani più pericolosi del pianeta"

Sportello notizie Fiber2Fashion (DS)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto