Dicembre 6, 2022

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia rende obbligatorio il jab avido per gli over 50, inasprisce le restrizioni

Covit in Italia: in Italia sono stati segnalati più di 138.000 decessi per coronavirus.

Roma:

L’Italia sta imponendo al vaccino COVID-19 di ridurre la pressione sul proprio sistema sanitario e ridurre i decessi, con una bozza di ordine che mostra mercoledì che la riunione del gabinetto sulle nuove sanzioni è ancora in corso.

Secondo una bozza vista da Reuters, la misura entrerà in vigore immediatamente e durerà fino al 15 giugno. Se confermata, l’Italia diventerebbe uno dei pochissimi Paesi europei a intraprendere un’azione del genere.

La bozza prevede inoltre che dall’inizio di febbraio fino alla fine di marzo possano entrare negli uffici pubblici, nei negozi non di prima necessità, nelle banche, negli uffici postali e nei parrucchieri solo chi ha segni di vaccinazione o di recente infezione.

L’Italia ha registrato più di 138.000 decessi per il virus corona dal suo scoppio nel febbraio 2020, il secondo più alto in Europa dopo la Gran Bretagna.

Il governo del presidente del Consiglio Mario Draghi ha già reso obbligatoria la vaccinazione di insegnanti e operatori sanitari e tutti i dipendenti devono essere vaccinati o mostrare un test negativo prima di entrare nel posto di lavoro dall’ottobre dello scorso anno.

Il rifiuto comporta il licenziamento senza retribuzione, ma non il licenziamento.

La bozza di mercoledì rende tutto più difficile eliminando l’opzione di fare il test piuttosto che vaccinare le persone con più di 50 anni. I trasgressori della norma, che entrerà in vigore il 15 febbraio, saranno multati da 600 600 a 500 1.500 ($ 1.697,85).

Le azioni nell’attuale governo hanno provocato attriti all’interno della coalizione multipartitica di Tragi.

READ  Il Family Office di New York acquisisce una quota di proprietà dell'Ascoli Calcio, squadra di Serie B

I ministri della Lega di destra hanno diffuso un comunicato prendendo le distanze dalla regola vaccinale di oltre 50 anni, “senza fondamento scientifico, visto che la maggioranza dei ricoverati in ospedale con malattia di Govt ha più di 60 anni”.

Altrove in Europa, l’Austria ha annunciato l’intenzione di rendere obbligatorio il vaccino per le persone di età superiore ai 14 anni a partire dal prossimo mese, mentre in Grecia sarà obbligatorio per le persone di età compresa tra i 16 e i 60 anni.

L’Italia è stata successivamente colpita più duramente della maggior parte dei paesi del nord Europa dalla variante altamente contagiosa di Omicron, ma il suo numero di casi è aumentato costantemente nelle ultime settimane, aumentando la pressione su ospedali e unità di terapia intensiva.

Le ultime due settimane hanno visto una media di oltre 150 morti al giorno, con 231 morti mercoledì e 259 morti martedì.

Mercoledì sono stati registrati 189.109 nuovi contagi, il numero più alto in Italia dall’inizio dell’epidemia.