Una rara “cometa satanica” appare nei cieli della Terra durante l'eclissi solare di aprile

Satana potrebbe non scendere in Georgia quest'anno, ma incontrerà una rara cometa che coinciderà anche con un'eclissi solare il mese prossimo.

La “Cometa del Diavolo” – ufficialmente conosciuta come Cometa 12P/Pons-Brooks – orbita attorno al Sole ogni 71 anni e fa il suo primo passaggio nel cielo sopra la nostra piccola biglia blu per la prima volta dal 1954. Questo tipo di cometa è conosciuta anche come cometa di breve periodo o chiamata anche “cometa di Halley”, dal nome della famosa cometa di Halley, che passa vicino alla Terra circa ogni 75 anni.

La cometa 12P/Pons-Brooks fu registrata ufficialmente per la prima volta nel 1812 dall'astronomo francese Jean-Louis Pons e successivamente confermata dall'astronomo americano William Robert Brooks nel 1883 (tuttavia, alcuni documenti storici provenienti dall'Europa occidentale e dalla Cina Suggerire Potrebbe essere stato identificato già nel XIV secolo).

Questo corpo celeste è particolarmente noto per i suoi bagliori colorati rossi e verdi, motivo per cui gli osservatori delle stelle lo cercano. Le esplosioni di colori e gas lasciate dalla massa di roccia e ghiaccio hanno solitamente la forma di un ferro di cavallo e ricordano le corna; Da qui il soprannome di “Cometa di Satana”.

NASA Appunti Le comete sono costituite da materiale in eccesso – ghiaccio, polvere e roccia – dalla creazione iniziale dei loro sistemi solari e possono avere un diametro che va da poche miglia a decine di miglia. Man mano che le loro orbite si avvicinano al Sole, il calore aumenta la temperatura della cometa, che inizia a riscaldarsi al punto da emettere gas ed espandere il suo diametro fino a raggiungere dimensioni persino maggiori di quelle dei pianeti. La coda di una cometa, vicina o meno al Sole, è lunga milioni di miglia.

READ  Gli scienziati hanno scoperto una strana sostanza in cui gli elettroni stanno fermi

La cometa Satana è stata avvistata diverse volte nell'ultimo anno, a partire dall'autunno, secondo Space.com, e potrebbe essere visibile durante l'eclissi solare dell'8 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto