Giugno 27, 2022

GolfMag

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vince Curtoni, Goggia cade in giornata mista per l’Italia di sci

CORTINA D’AMPEZZO, Italia – Emozioni contrastanti all’interno della potente squadra italiana di sci quando Elena Curtoni ha vinto un superG domenica mentre Sofia Goggia è caduta di nuovo con le Olimpiadi di Pechino a meno di due settimane di distanza.

Per la seconda vittoria della sua carriera nella sua 230esima gara di Coppa del Mondo, Curtoni ha dominato un percorso difficile per finire con 0,09 secondi di vantaggio sull’austriaca Tamara Tippler e 0,24 davanti alla campionessa olimpica di combinata Michelle Gisin.

La squadra italiana ha detto che Goggia si sarebbe sottoposta a test per una “sospetta distorsione del ginocchio sinistro” dopo aver fatto le spaccate a metà di un’altra corsa selvaggia, il giorno dopo aver superato una serie di disavventure vincendo una discesa sul percorso dell’Olympia delle Tofane.

Sofia Goggia (ITA). Foto: immagini GEPA

Aveva anche Goggia un incidente ad alta velocità durante una discesa ad Altenmarkt-Zauchensee, Austria, lo scorso fine settimana. È sfuggita a un grave infortunio in quell’incidente, ma è stata sbattuta al punto che ha detto che non poteva camminare lunedì.

Come l’incidente in Austria, l’ultima caduta di Goggia è avvenuta su un tratto del percorso dove le ombre rendevano difficile la visibilità.

Goggia era 0.07 dietro Curtoni al secondo posto di blocco quando ha commesso un errore e ha dovuto controllare gli sci per rimanere sulla traiettoria. Pochi istanti dopo, Goggia ha perso il controllo mentre i suoi sci sbattevano sulla superficie dura. Ha finito per fare le spaccate, è stata sbattuta in aria ed è atterrata sulla schiena prima di cadere lungo il percorso, attraverso il cancello successivo, finendo per fermarsi senza colpire le reti di sicurezza.

READ  40 La migliore prodotti per decolorare i capelli del 2022 - Non acquistare una prodotti per decolorare i capelli finché non leggi QUESTO!

Dopo essere stata curata brevemente, Goggia è rientrata nei suoi sci e si è fatta strada fino al traguardo con le sue stesse forze. Ma era visibilmente scoraggiata.

“È una giornata agrodolce”, ha detto Curtoni. “Sono contento di quello che sono riuscito a fare nella mia gara e molto arrabbiato per Sofia”.

La Curtoni ha lasciato il suo posto di leader per controllare Goggia.

“Era sotto shock”, ha detto Curtoni.

Goggia ha saltato i Mondiali casalinghi a Cortina la scorsa stagione per la frattura di un osso del ginocchio destro.

Se riuscirà a mantenersi in salute, Goggia sarà la favorita sia in superG che in discesa ai Giochi di Pechino, che apriranno il 12 febbraio. 4.

La precedente vittoria di Curtoni è arrivata in una discesa libera a Bansko, in Bulgaria, due anni fa. È stata forte per tutta la stagione e questo ha segnato il suo terzo podio in sei superG.

Curtoni si è distinto nel tratto tecnico centrale del percorso dove Goggia e diversi altri sciatori hanno avuto difficoltà.

“Ci sono state alcune curve in cui avrei potuto fare di più, ma è stata comunque una buona corsa su un percorso difficile”, ha detto Curtoni. “Ho fatto quello di cui sono capace là fuori.”

Le ultime tre gare di Coppa del Mondo femminile sono state ora vinte da tre diverse italiane: Federica Brignone ha vinto un superG ad Altenmarkt seguito dalla vittoria in discesa di Goggia sabato, poi Curtoni.

Tamara Tippler (AUT), Elena Curtoni (ITA) e Michelle Gisin (SUI). Parole chiave: trofeo. Foto: immagini GEPA

L’Italia domina la classifica del superG, guidata da Brignone (377 punti) – che domenica ha chiuso quarto – Curtoni (348) e Goggia (332).

READ  40 La migliore ruote per transpallet del 2022 - Non acquistare una ruote per transpallet finché non leggi QUESTO!

Il capitano della Coppa del Mondo Mikaela Shiffrin ha preso pochi rischi e si è piazzato 16°. Keyy Cashman è stato il secondo miglior americano nel 28°.

Sia Shiffrin che Cashman si sono sentiti come se avessero di più nel serbatoio. “Ho sciato un po’ passivo, non super aggressivo”, ha detto Cashman. “Non ne sono molto contento, ma sono gare di sci”.

Jackie Wiles, Alix Wilkinson, Mo Lebel e Tricia Mangan non hanno finito ma stanno bene, secondo il team.

Il prossimo appuntamento del calendario femminile è lo slalom gigante al Plan de Corones, nella vicina San Vigilio di Marebbe, martedì. Poi un altro fine settimana di gare di velocità a Garmisch-Partenkirchen, in Germania, sono gli ultimi eventi prima dei Giochi di Pechino.

RISULTATI

L’Associated Press e l’ufficio stampa della US Ski Team hanno contribuito a questo rapporto.